Il vecchio affittuario non ha obbligo di cessione al nuovo

Ma può cedere con un atto di vendita, volontario, i titoli senza terra


titoli

Domanda

A novembre 2015 dovrei prendere in affitto 7 ha ora affittati ad un altro agricoltore a cui sono intestati i titoli Pac (terreno in affitto dal 2010 al 2015).

Come mi devo comportare per avere intestati a me i titoli Pac? Sono agricoltore dal ‘90 e ho presentato regolarmente domanda Pac?

 

Risposta

I titoli sono stati assegnati agli agricoltori che hanno presentato una domanda di assegnazione entro il 15 giugno scorso.

Il numero di titoli, assegnato ad ogni agricoltore, è pari agli ettari ammissibili che detiene al 15 maggio 2015 (la data di possesso non è stata prorogata al 15 giugno 2015).

Nel caso in questione, pertanto, i titoli sono stati assegnati al vecchio affittuario (cioè a colui che aveva in affitto i terreni al 15/5/2015 e che ha presentato domanda al 15/6/2015).

Il titolo all’aiuto è un diritto soggettivo, configurabile come un diritto di proprietà che si può trasferire o alienare in tutte le forme consentite: successione, affitto, vendita ecc.

Un aspetto importante da sottolineare è il fatto che la proprietà del titolo è disgiunta dalla terra che lo ha generato; infatti i titoli possono essere utilizzati abbinandoli su qualsiasi particella di terreno, indipendentemente da quella che lo ha generato.

Nel caso in questione, il vecchio affittuario non ha alcun obbligo di cedere i titoli al nuovo affittuario.

Tuttavia, il vecchio affittuario può cedere i titoli – di sua spontanea volontà – al nuovo affittuario. In tal caso deve farlo con un atto di vendita di titoli senza terra. Infatti, ai sensi dell’art. 34 del Reg. 1307/2013, i titoli possono essere trasferiti da un agricoltore ad un altro agricoltore, purché il cessionario (ossia il ricevente) sia agricoltore attivo.

I titoli possono essere trasferiti in qualsiasi momento dell’anno. La vendita dei titoli deve essere sempre effettuata mediante atto scritto e registrato. Il trasferimento dei titoli deve essere comunicato, da parte del cedente all’Organismo pagatore competente. Quest’ultimo comunica ad Agea che a sua volta convalida il trasferimento e aggiorna il Registro nazionale entro i 5 giorni successivi.

Leggi la risposta completa di Angelo Frascarelli su Terra e Vita 41/2015 L’Edicola di Terra e Vita


Pubblica un commento