Le ultime notizie da Camera e Senato (8-12 maggio)

Una settimana di Cronache dal Palazzo: alla Camera chiarimenti sul “collegato agricolo”, assicurazioni e zone terremotate; al Senato tutela del lavoro e sede dello stabilimento in etichetta


senato

CAMERA

 

A che punto sono i procedimenti di adozione dei decreti attuativi del “collegato agricolo”? A questa domanda di Schullian (Misto) ha risposto in Aula a Montecitorio il ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina segnalando che entro l’estate sarà presentata una prima bozza del codice agricolo, che in relazione al Testo unico sui controlli nel settore di produzione con il metodo biologico è stata chiesta al Consiglio dei Ministri l’iscrizione per l’esame preliminare e che sul Testo Unico per la forestazione è stato approntato un articolato da inoltrare alle Amministrazioni competenti così come per le modalità di finanziamento e gestione delle attività di promozione e sviluppo del settore ippico nazionale. Per quanto riguarda la gestione dei rischi in agricoltura, con particolare riferimento ai fondi di mutualizzazione, il ministro ha poi detto che nel giugno prossimo si conta di varare una bozza di provvedimento.

Il Ministro Martina ha poi risposto a una interrogazione di Oliverio (Pd) sulle iniziative allo studio, anche in sede europea, in materia di gestione del rischio in agricoltura, in caso di danni derivanti da eccezionale maltempo o da calamità ambientali, rilevando, tra l’altro, che il Governo sta lavorando per potenziare gli attuali strumenti assicurativi a disposizione delle aziende del settore primario e favorire una più ampia diffusione degli stessi sul territorio nazionale a tutela del reddito degli agricoltori e che, per tale motivo, è stata disposta una revisione del testo del decreto legislativo 102/2004.

La Commissione Agricoltura ha espresso un parere favorevole con condizioni e osservazione sulla cosiddetta “manovrina”, cioè il decreto legge contenente disposizioni urgenti in materia finanziaria, iniziative a favore degli enti territoriali, ulteriori interventi per le zone colpite da eventi sismici e misure per lo sviluppo. Le condizioni riguardano, tra l’altro, la possibilità per le imprese che non hanno sottoscritto le polizze agevolate a copertura del rischio neve, gelo e brina, pure inserito nel piano assicurativo 2017, di beneficiare a determinate condizioni agli interventi compensativi del fondo di solidarietà nazionale.

Sono oltre 200 gli emendamenti vagliati in Commissione Agricoltura dove si è concluso l’esame del nuovo testo unificato delle proposte di legge sugli interventi per il settore ittico. Originariamente il testo era incentrato solo sulla pesca professionale, successivamente, essendosi manifestata la necessità di normare alcuni aspetti della pesca sportiva sono state inserite nel testo alcune disposizioni aventi ad oggetto tale settore.

 

SENATO

 

Definitivamente approvato dall’Assemblea di Palazzo Madama il disegno di legge contenente misure per la tutela del lavoro autonomo non imprenditoriale e misure volte a favorire la flessibilità nei tempi e nei luoghi del lavoro subordinato.

La Commissione Agricoltura del Senato, così come quella della Camera, hanno iniziato l’esame per il parere sullo Schema di decreto legislativo che introduce l’obbligo di indicare in etichetta la sede dello stabilimento di produzione o di confezionamento, obbligo che è stato vigente nell’ordinamento italiano fino al 31 dicembre 2014, data nella quale è entrato in vigore un regolamento europeo che ha abrogato, tra le altre, la direttiva del 2103 che aveva concesso agli Stati membri la facoltà di mantenere tale obbligo per garantire la tracciabilità degli alimenti preimballati. Le due Commissioni hanno previsto di svolgere approfondimenti conoscitivi sulla materia attraverso un ciclo di audizioni.

 


Pubblica un commento