Trasformati di pomodoro, cambia l’etichetta

Le novità del Collegato agricoltura, in corso di pubblicazione in gazzetta


www.terraevita.it

Il Collegato agricoltura è legge dello Stato e tra le tantissime novità e norme per sostenere il settore agricolo vi è quella riguardante il settore dell’etichettatura dei prodotti trasformati del pomodoro in modo da dare maggiore tutela ad una produzione che subisce la concorrenza, molte volte sleale, delle importazioni dalla Cina.

La nuova classificazione dei prodotti e le modalità di etichettatura sono finalizzate a dare piena riconoscibilità agli occhi dei consumatori, del prodotto italiano.

In particolare la legge fornisce le definizioni commerciali dei vari prodotti rinviando, per la definizione dei requisiti qualitativi di ciascuna indicazione commerciale, ad un successivo decreto interministeriale da emanarsi entro sei mesi.

Denominazioni commerciali come “passata di pomodoro” o “pomodoro a pezzi” potranno essere utilizzate solo se i prodotti medesimi corrispondono alle definizioni riportate nella legge e rispettano i requisiti stabiliti dal successivo decreto interministeriale.

Le violazioni a quanto disposto comportano l’applicazione di una sanzione amministrativa pecuniaria:

Leggi l’articolo completo su Terra e Vita 31-32/2016 L’Edicola di Terra e Vita


Pubblica un commento