Trasferimento volontario dei titoli

L’atto va presentato al Caa entro il 15 maggio prossimo


www.terraevita.it

Domanda

Nel 1985 mio nonno è deceduto lasciando ai 5 eredi (mia mamma, mia nonna, mia zia e due miei zii agricoltori) circa 60 ha di terra agricola e 1.600 piante di olivo. Nel 2009 è deceduta mia mamma. Essendo ancora viva mia nonna, i miei zii agricoltori hanno continuato a tenere in mano tutto loro. Poi nel 2012 è morta anche mia nonna e quindi nel 2014 abbiamo diviso le terre e gli uliveti senza passarci le quote Pac.

Mio fratello nel 2013 ha passato il primo insediamento, quindi ha fatto la domanda alla Riserva nazionale. I miei zii le quote non ce le vogliono passare perché dicono che le hanno maturate loro. Hanno ragione? O ci spettano?

 

Risposta

I titoli all’aiuto (grossolanamente chiamati “quote”) sono stati assegnati per la prima volta nel 2005 (Reg. 1782/2003) agli agricoltori che ne hanno fatto domanda. Quindi gli zii del lettore, in quanto agricoltori, hanno ricevuto l’assegnazione dei titoli nel 2005. I suddetti titoli hanno avuto una durata di 10 anni dal 2005 al 2014 e sono scaduti il 31 dicembre 2014, come prevede il Reg. 1307/2013.

La nuova normativa della Pac (Reg. 1307/2013) prevede che i “nuovi” titoli, che valgono per il periodo 2015-2020, siano assegnati da Agea all’agricoltore che era in possesso dei terreni nel 2015, sulla base dei “pagamenti percepiti” nel 2014.

Di fatto, i “nuovi” titoli 2015-2020 sono legati ai “vecchi titoli” che hanno generato i “pagamenti” nel 2014. Gli zii del lettore, in quanto agricoltori e beneficiari dei “vecchi titoli”, hanno ricevuto l’assegnazione dei titoli 2015-2020.

Gli zii non sono obbligati a trasferire i titoli al lettore. L’unica soluzione è un trasferimento volontario dei titoli dagli zii al lettore, con un atto da presentare al Caa entro il 15 maggio 2016. Ma gli zii non sono obbligati a farlo, poiché la normativa assegna i “nuovi titoli” agli agricoltori storici.

 

Leggi la risposta completa di Angelo Frascarelli su Terra e Vita 14/2016 L’Edicola di Terra e Vita


Pubblica un commento