Trasferimento di titoli

Soggetto a trattenuta soltanto l’affitto dei titoli senza terra


trasferimento

Domanda

Il sig. Giovanni è conduttore di 26 ettari di terreno in affitto; detti terreni sono oggetto di alienazione da parte del proprietario.

Il sig. Giovanni non compra il terreno e resta titolare dei soli titoli. Non trovando altra superficie su cui esercitare i titoli, vorrebbe vendere i “titoli senza terra” all’acquirente del terreno.

Questi titoli sono oggetto della decurtazione del 30%?

Risposta

 

 

La vendita dei “titoli senza terra” non è soggetta ad alcuna trattenuta (art. 16, decreto ministeriale n. 1420 del 26 febbraio 2015). Quindi, il lettore può vendere i titoli all’acquirente del terreno, senza che ci sia alcuna trattenuta.

L’unico caso in cui il trasferimento dei titoli è soggetto ad una trattenuta è l’affitto dei “titoli senza terra”.

Nella vecchia Pac (Reg. 73/2009), l’affitto dei titoli senza terra non era consentito. Dal 2016, i titoli all’aiuto possono essere affittati senza la terra.

La possibilità di affitto dei titoli senza terra rappresenta una pura rendita a favore del possessore dei titoli.

Per questa ragione, l’Italia ha deciso di applicare una rilevante trattenuta per scoraggiare questo tipo di trasferimento.

I titoli dati in affitto, senza che vi sia trasferimento di ettari ammissibili corrispondenti, subiscono una riduzione del valore unitario iniziale del 30% che è riversato nella riserva nazionale

in via definitiva (art. 16, decreto ministeriale n. 1420

del 26 febbraio 2015).


Pubblica un commento