Testo unico biologico all’esame del Senato

Dopo l’ok della Camera il testo unico del biologico arriva al Senato per la seconda lettura. «Con la nuova legge il comparto si colloca tra i più innovativi in Europa».


bio

È passato all’esame del senato per la seconda lettura il testo unificato con “disposizioni per lo sviluppo e la competitività della produzione agricola e agroalimentare con metodo biologico”, approvato con modifiche dalla camera con 269 voti favorevoli e nessun contrario. Il sottosegretario all’agricoltura Giuseppe Castiglioni, nell’ambito della discussione in aula, ha dichiarato che nel decreto manovrina potrebbe essere inserita la norma sulle mense che utilizzano prodotti biologici.

«L’approvazione della proposta di legge sull’agricoltura biologica rappresenta un passo in avanti per un settore in grande espansione, un comparto per il quale registriamo performance commerciali importanti sia nel mercato interno che internazionale» affermano i deputati Pd Massimo Fiorio, primo firmatario della proposta di legge con «disposizioni per lo sviluppo e la competitività della produzione agricola e agroalimentare con metodo biologico» e Alessandra Terrosi, relatrice del provvedimento approvato alla camera.

«La legge punta a consolidare le aziende del biologico e il sistema produttivo dotando il sistema di strumenti innovativi e di risorse» proseguono i due deputati, secondo i quali «l’azione congiunta tra Parlamento e Governo, che sta predisponendo il decreto sui controlli, renderà il comparto tra i più innovativi a livello comunitario».

 


Pubblica un commento