Syngenta: raccolti al sicuro, fin dalla semina

La Linea Mais di Syngenta si articola su genetiche affidabili e performanti e su una gamma di agrofarmaci che proteggono la coltura dalla semina alla raccolta


syngenta

È la coltura alla base di molte filiere dell’agroalimentare di pregio, come pure concorre a soddisfare le crescenti richieste di energia pulita. È il mais: produttivo, eclettico, insostituibile. Che si tratti di alimentazione umana o animale, oppure di biogas, questa coltura è capace di offrire produzioni più elevate rispetto ad altre alternative agronomiche, a patto ovviamente di seminare gli ibridi giusti e di proteggere poi le piante con le più opportune strategia di difesa.

Proprio in tal senso Syngenta può contare su un catalogo completo quanto a genetiche e agrofarmaci, permettendo all’agricoltore di fare affidamento anche sulle competenze tecniche e sui servizi che la Società mette a disposizione dei propri partner in campo.

Sul fronte dei prodotti per la difesa, Syngenta è già schierata a protezione della coltura fin da prima della semina, grazie ai concianti CELEST XL, ad azione fungicida, e FORCE 20 CS, contro i fitofagi del terreno. A seguire, il maiscoltore può fare affidamento su un geoinsetticida efficace e selettivo come FORCE, da sempre riferimento di mercato contro Elateridi e Diabrotica.

Efficacia a 360 gradi anche per i diserbi, settore nel quale Syngenta si posiziona da leader tecnico e di mercato con un’offerta completa di soluzioni di pre e di post-emergenza. Fra le prime si annoverano dei veri punti fermi delle strategie contro le malerbe, quali LUMAX, PRIMAGRAM GOLD, DUAL GOLD e CAMIX, capaci di contrastare già dalla semina ogni tipologia di flora infestante. A loro completamento, nel segmento di post-emergenza si schierano poi CALLISTO, ELUMIS, GHIBLI 40 OD, CALARIS, CASPER e MONDAK 480 S, le cui combinazioni permettono di creare miscele ad ampio spettro atte a controllare una molteplicità di situazioni differenti.

Completa e diversificata è anche l’offerta di insetticidi, a partire da AMPLIGO, specialista contro la piralide grazie alla presenza di sostanze attive ad azione complementare e sinergica. Efficaci e rapidi nell’azione anche i prodotti della linea Karate, ovvero KARATE ZEON e KARATE ZEON 1.5, entrambi risolutivi contro lepidotteri e coleotteri che affliggono il mais. All’agricoltura biologica è invece vocato PRIMIAL WG, a base di Bacillus thuringiensis.

Menzione a parte merita infine QUILT XCEL, fungicida efficace contro le patologie del mais e capace di apportare tangibili vantaggi al metabolismo delle piante, a partire dallo spiccato effetto rinverdente e dalla marcata resistenza agli stress, biotici e abiotici. Il suo uso permette quindi di ottenere produzioni più abbondanti e più sane dal punto di vista sanitario.

 

Genetiche per ogni esigenza

L’offerta Syngenta dedicata ai maiscoltori è tradizionalmente ricca di soluzioni genetiche specifiche, atte a fornire le massime performance nelle molteplici condizioni agronomiche che caratterizzano i diversi areali maidicoli italiani. Dai terreni più fertili e irrigui a quelli meno ricchi di risorse, Syngenta può infatti proporre sempre ibridi capaci di esprimere il massimo delle proprie potenzialità.

Nelle ultime campagne gli agricoltori hanno già potuto monetizzare i vantaggi offerti dagli ibridi Artesian, come SY HYDRO, vero campione di produttività nella Classe 600. Ad esso si affianca oggi SY HELIUM, un Classe 500 che offre un’eccezionale stabilità produttiva nelle diverse condizioni di campo. Entrambi i campioni della famiglia Artesian sono infatti capaci di produrre al top degli standard di mercato in condizioni pedoclimatiche ottimali, come pure di difendere al meglio le produzioni anche quando la risorsa idrica scarseggi. Ad essi si affiancano altre proposte tecniche, ognuna con caratteristiche peculiari, come per esempio SY BRABUS, un Classe 700 dall’elevato potenziale produttivo con granella fortemente colorata ed alto peso ettolitrico per cui adatta alle filiere alimentari. Da segnalare invece nella Classe 500 una grande tolleranza agli stress per SY ZOAN e una sanità delle produzioni al top per SY JULLEN, il quale allo stato sanitario ottimale dei raccolti unisce anche elevate produttività. Per i maiscoltori che invece hanno “fretta”, SY SENKO (Classe 400) è la soluzione precoce, rustica e produttiva, mentre NK KOBALT è il Classe 300 che permette maturazioni anticipate a bassi tassi di umidità alla raccolta.

Sulla gamma silati Syngenta lancia quest’anno il marchio Powercell che identifica la gamma di ibridi di mais nati per produrre un trinciato di qualità superiore per produzioni di latte eccezionali.

Ciò è possibile grazie a particolari performance tecnologiche, biochimiche e genetiche tra cui un’alta produzione di sostanza secca digeribile per ettaro, una digeribilità della fibra superiore, il contenuto di amido adatto ad una alimentazione equilibrata della vacca da latte ed un’ampia finestra di raccolta per trinciare sempre al momento giusto.

Fanno parte della famiglia Powercell gli ibridi SY Verdemax, SY Qualitat e SY Lucroso.

Degno di nota è anche l’ibrido Reserve produttivo e flessibile, eccellente per pastone ma ottimo anche per trinciato.

Grazie alla molteplicità di genetiche specifiche, Syngenta è in grado quindi di soddisfare le esigenze produttive nei diversi segmenti di mercato, sia che si tratti di granella o di trinciato per usi zootecnici, sia che si tratti di biogas o di mais da pastone.

 

Per informazioni

Syngenta

www.syngenta.it


Pubblica un commento