Super bonus al via

Per chi assume tirocinanti del programma Garanzia giovani. Un’integrazione al bonus occupazionale previsto dal decreto 16/2016


bonus

L’Inps con la circolare n.89 del 24 maggio scorso ha fornito indicazioni, anche per le aziende del comparto agricolo, per usufruire del “Super bonus” assumendo a tempo indeterminato giovani o che abbiano svolto o che stiano svolgendo un tirocinio extracurriculare attraverso il programma “Garanzia giovani”. Questo nuovo incentivo, introdotto dal decreto n. 79/2016, è di fatto un’integrazione al bonus occupazionale previsto dal decreto del ministero del Lavoro n. 16/2016.

Interessati al Super bonus sono tutti i datori di lavoro privati, a prescindere che siano o meno imprenditori, purchè assumano un lavoratore che abbia svolto o stia svolgendo un tirocinio extracurriculare anche non realizzato presso lo stesso datore di lavoro che assume.

I lavoratori per i quali spetta l’incentivo devono essere in possesso, all’inizio del percorso di tirocinio extracurriculare finanziato dal programma Garanzia giovani, del requisito di NEET, ovvero non devono risultare inseriti in un percorso di studi e non risultare occupati.

 

I contratti interessati

I contratti per i quali spetta l’incentivo del Super bonus sono tutti i contratti a tempo indeterminato, anche in somministrazione, compresi i soli contratti di apprendistato professionalizzante (le altre formule di contratto di apprendistato, oltre i contratti di lavoro domestico, intermittente e accessorio, non rientrano). È stato chiarito che per un lavoratore l’incentivo può essere usufruito solo per un rapporto di lavoro, e inoltre non è possibile riconoscere il Super bonus per assunzioni che si riferiscono alla stessa persona per la quale si è già usufruito del bonus ordinario…..

 

Leggi l’articolo completo su Terra e Vita 23/2016 L’Edicola di Terra e Vita


Pubblica un commento