Stop alle riduzioni di imposta per terreni lasciati incolti

E conferma della super rivalutazione per tutti i tipi di terreni. Agricoltori sempre più nella morsa delle tasse


terreni

Si avvicinano le scadenze per la compilazione di 730 e Unico. Tra le novità di quest’anno ricordiamo l’abrogazione delle riduzioni d’imposta per i terreni lasciati incolti, e la conferma della super rivalutazione per tutti i tipi di terreni. Il Dl. n. 91/2014 prevede infatti che il reddito dominicale e agrario subiscono, anche per il 2014, la super-rivalutazione (e per il 2015 dovrebbe essere anche più alta) che colpisce certo tutti, ma in particolare gli incolti, che non possono più godere delle riduzioni.

Per tali terreni per la prima volta e per intero, il reddito dominicale e agrario concorrono a formare l’imponibile nella denuncia dei redditi.

Nel frattempo la Camera ha approvato, con il parere favorevole del governo, quattro diverse mozioni che, con toni e accenti diversi, impegnano il governo a rivedere le norme sull’Imu agricola.

Tutti i particolari nell’articolo di Corrado Fusai su Terra e Vita n. 20/2015.


Pubblica un commento