Sedano, sintomi simili ma funghi diversi

Cosa fare contro la septoriosi, causata da Septoria apiicola e la cercosporiosi causata da Cercospora apii


sedano

Il sedano viene colpito da due diverse, anche se simili, malattie fungine. La septoriosi, causata da Septoria apiicola e la cercosporiosi il cui agente causale è Cercospora apii.

La septoriosi può prendere avvio già sul letto di semina, dove sulle foglie si manifestano piccole aree rotondeggianti ed idropiche di qualche millimetro di diametro. Nel giro di 10-20 giorni tali aree infette arrivano ad assumere un colore brunastro e a riempirsi di piccoli punticini nerastri, corpi fruttiferi (picnidi) del fungo. Questi, in condizioni climatiche favorevoli emettono dei filamenti gelatinosi contenenti al loro interno i conidi, i quali necessitano di pioggia battente per essere distribuiti sulla vegetazione circostante. Le spore germinanti possono penetrare direttamente la cuticola fogliare oppure infettare tramite le aperture stomatiche. La septoriosi può colpire tutti gli organi verdi della pianta, ma quando arriva ad interessare lo stelo e le foglie più esterne, in breve tempo l’intera pianta può morire.

La Cercospora invece…..

Leggi l’articolo completo su Terra e Vita 29-30/2015 L’Edicola di Terra e Vita


Pubblica un commento