Riduzione dei contributi antinfortunistici Inail per il 2016

Nella misura del 16,61% dei premi e contributi


contributi

Con circolare n. 87/2015 l’Inail dirama chiarimenti in merito alla riduzione, per l’anno 2016, dei premi e contributi per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali (ex art. 1, c. 128, L. 147/2013). La riduzione è stata prevista per l’anno 2016 nella misura del 16,61% dei premi e contributi.

Come si evince dalle disposizioni dell’Istituto la misura della riduzione è frutto del raffronto tra le risorse finanziarie disponibili per il 2016 – fissate in € 1.200 milioni – e l’ammontare previsto del gettito contributivo INAIL. In rapporto a quella dell’anno scorso si segnala come la riduzione odierna sia alquanto più consistente (+1,23 punti percentuali rispetto al 2015, pari al 15,38%).

La riduzione in commento si basa sull’andamento antinfortunistico aziendale ed opera anche relativamente alla gestione agricola: per i lavoratori autonomi e datori di lavoro agricoli il beneficio spetta se l’Indice di Gravità Aziendale (IGA), calcolato dall’Inail, risulti inferiore o uguale all’Indice di Gravità Medio (IGM) della categoria di riferimento. Tali indici esprimono il numero di giornate di lavoro perse da ciascun addetto per anno per infortunio o malattia professionale secondo gli standard internazionali. Per gli operai agricoli dipendenti l’IGM è pari a 8,32 mentre per i soggetti autonomi l’IGM è pari 12,84. La riduzione si cumula alle altre riduzioni e/o agevolazioni già previste per il settore quali ad esempio le agevolazioni contributive per zone montane e svantaggiate, e si applica al contributo assicurativo dovuto, al netto di tutti gli altri “sconti” ed agevolazioni. Per le lavorazioni iniziate da oltre un biennio, onde fruire del beneficio non è richiesta la presentazione di alcuna istanza che viceversa è indispensabile per le lavorazioni in agricoltura iniziate da meno di un biennio. Il beneficio contributivo si applica anche i datori di lavoro che assicurano i propri dipendenti direttamente all’INAIL, corrispondendo, in autonomia, i relativi premi antinfortunistici (autoliquidazione); ci si riferisce in specie alle cooperative di trasformazione, manipolazione e commercializzazione di prodotti agricoli ex lege n. 240/84, che pertanto applicheranno la riduzione in sede di autoliquidazione dei premi per l’anno 2016, con le modalità indicate nella citata circolare Inail.

 


Pubblica un commento