Psr – L’Umbria premia la sostenibilità

Al via i primi bandi delle misure 4 e 13. Domanda a sportello senza scadenze


titoli

La Commissione europea non ha ancora approvato il PSR, comunque la Regione Umbria ha ricevuto la “comfort letter” da Bruxelles, che significa che è tecnicamente approvato; manca solo l’atto giuridico di approvazione.

Tra i primi bandi approvati dalla Regione c’è quello relativo alla sottomisura 4.1 dal titolo “Sostegno agli investimenti per il miglioramento delle prestazioni e della sostenibilità globale delle aziende agricole” la cui pubblicazione è avvenuta lo scorso 3 giugno (Bur n. 29 del 3/6/2015, supplemento ordinario n. 3).

La parte interessante del bando, oltre alla tipologia di interventi finanziabili, è la modalità di presentazione della domanda, ossia “a sportello”, pertanto per questa sottomisura non sono previste scadenze (sempre attraverso il portale Siar).

Finalità della misura

La Sottomisura 4.1 ha i seguenti obiettivi:

–   miglioramento delle prestazioni aziendali con particolare riguardo agli aspetti economici,

–   miglioramento della situazione dell’impresa in termini di sostenibilità globale con riguardo agli aspetti ambientali, sociali e del benessere animale.

 Beneficiari

Beneficiari della misura sono gli agricoltori singoli o associati (possono beneficiare del sostegno previsto anche gli enti pubblici le comunanze agrarie le università, ecc. a condizione che conducano direttamente i loro terreni agricoli di proprietà).

 Entità dell’aiuto

Non è consentita la presentazione di domande di aiuto per un volume d’investimenti inferiore a 15.000 euro. La spesa massima ammissibile al sostegno per l’intero periodo di programmazione non può superare 12 volte la Produzione Standard Totale (PST) dell’azienda. Gli ordinamenti colturali e la consistenza degli allevamenti da prendere in considerazione sono quelli riportati nell’ultimo fascicolo aziendale validato rispetto alla data di presentazione della domanda.

Ciascun richiedente potrà, nel corso dell’intera programmazione, beneficiare al massimo di 3 (tre) milioni di € di contributo (tale limite è raddoppiato a 6 (sei) milioni di € per le cooperative di conduzione con almeno nove soci).

Le percentuali del sostegno sono riportate in tabella.

 

Le versioni originali del presente articolo (con le due misure del Psr Umbria) :

·       Misura 13 “Indennità a favore delle zone soggette a vincoli naturali o ad altri vincoli specifici”

·       Misura 4. Sottomisura 4.1 “Sostegno agli investimenti per il miglioramento delle prestazioni e della sostenibilità globale delle aziende agricole”

 

 

 


Pubblica un commento