Psr, sostegno ai futuri Gal delle Marche

Per favorire il turismo sostenibile


marche

Come favorire il turismo sostenibile? Da dove cominciare per creare reti e comunità intelligenti? Chi coinvolgere per favorire legalità e promozione sociale nelle aree rurali ad alta esclusione sociale?

Questo il difficile compito dei Gal marchigiani. E la Regione Marche, con l’attivazione della Sottomisura 19.1 “Sostegno preparatorio”, da loro un aiuto.

Descrizione e obiettivi della misura

La misura in questione fornisce ai Gal marchigiani la possibilità di svolgere attività di coinvolgimento e animazione al fine di incoraggiare i soggetti socio-economici della comunità ad aggregarsi e a partecipare a processi condivisi di sviluppo locale.

La dotazione finanziaria è pari a 300 000 euro.

Beneficiari

Il sostegno preparatorio può essere assegnato sia ai Gal costituiti che a quelli di nuova costituzione.

Spese Ammissibili

Sono ammissibili le spese effettivamente sostenute successivamente alla data di presentazione della domanda di aiuto, finalizzate alla predisposizione di un Psl (Piano di sviluppo locale). In particolare le spese ammissibili riguardano i costi relativi alle attività di:

–   analisi del territorio e dei suoi fabbisogni;

–   animazione presso le comunità e i relativi rappresentanti;

–   definizione di una strategia di sviluppo locale.

In particolare si fa riferimento a:

  1. costi per il personale, comprensivi di missioni e rimborsi spesa per trasferte, purché debitamente giustificate;
  2. studi, acquisizione dati, analisi, consulenze e spese di redazione di elaborati;
  3. azioni legate alla consultazione delle comunità locali (spese di organizzazione e realizzazione workshop, seminari, incontri) esplicitamente finalizzati all’elaborazione di un Piano di sviluppo locale;
  4. azioni di formazione per gli attori locali.

 

Criteri di valutazione

Il criterio di valutazione riguarda le “Modalità previste di coinvolgimento del partenariato locale nella definizione delle strategie generali del Psl e nella individuazione di strategie di aggregazione territoriale sub-Gal”. In particolare il criterio avrà un’assegnazione ponderale, così articolata:

–   grado di dettaglio e chiarezza del documento che illustra la strategia organizzativa di coinvolgimento del partenariato locale, anche in riferimento alla possibilità di aggregazione territoriale sub-Gal: 40% su giudizio globale;

–   qualità delle attività di animazione e coinvolgimento in termini di strategia organizzativa, attività previste in relazione al contesto e innovazione delle azioni rivolta alla nascita di aggregazioni sub-Gal: 60% su giudizio globale.

Presentazione domanda di aiuto

Tramite Siar sino al 30 ottobre 2015.

Documento di riferimento

DD n. 762 del 11.09.2015

 

* Europe Direct Umbria Cesar

 

Leggi l’articolo completo su Terra e Vita 39/2015 L’Edicola di Terra e Vita


Pubblica un commento