Psr Abruzzo, non ancora aperte le misure sugli investimenti

È quanto riferisce il presidente di Confagricoltura Abruzzo, Concezio Gasbarro


definitivi

In Abruzzo il Psr 2014-2020 non è ancora a regime. Pochi i bandi di finanziamento emanati dalla Regione, solamente uno ha concluso l’iter e impegnato risorse. E’ in sintesi quanto riferisce il presidente di Confagricoltura Abruzzo, Concezio Gasbarro che spiega: “All’inizio dell’estate è stato emanato il bando con il premio di primo insediamento per i giovani per un totale 14 milioni di euro, ma le domande presentate sono ancora in fase di istruttoria. Sono stati lanciati altri bandi, sempre poco significativi dal punto di vista finanziario, come la misura che sostiene il regime di qualità dei prodotti agricoli con una dotazione di 2 milioni di euro. Anche il bando della misura Leader con una dotazione 24 milioni di euro, ha approvato una selezione dei Gal, ma l’istruttoria deve terminare.  Solamente una linea di credito del Psr, quella che incentiva la promozione dei prodotti agricoli, è riuscita a concludere l’iter e a impegnare 1,2 milioni di euro di contributi”.

Le nuove opportunità offerte dalle misure più attese dalle aziende agricole, come la 4 che sostiene gli investimenti in immobilizzazioni immateriali e la misura 16  per la cooperazione, ricerca e innovazione saranno illustrate oggi alle 16:30 durante un seminario al “Ristorante Madonna del Pozzo” di Lecce dei Marsi (Aq) in Via Santa Maria.

Confagricoltura Abruzzo non ha del resto mai condiviso pienamente la definizione del Psr 2014-2020, come spiega anche il  direttore di Confagricoltura Abruzzo, Stefano Fabrizi:  “Valutiamo negativamente sia la ripartizione delle risorse che i criteri di accesso ai bandi. Le risorse dedicate alle misure per gli investimenti interessano meno del 30% dell’ammontare complessivo del budget del Psr pari a circa 432 milioni di euro”.

“Nel Psr 2007-2013 per gli investimenti delle aziende – rimarca ancora il direttore di Confagricoltura Abruzzo – erano stati spesi 186 milioni di euro, mentre nel nuovo Psr la dotazione si è abbassata a 132 milioni di euro. Per i Gal e gli investimenti a livello locale il budget è passato invece da 46 a 53 milioni di euro, risorse che non andranno a diretto beneficio delle aziende agricole”.


Pubblica un commento