Proroghe per i terremotati e quarto rinvio per il Sistri

Primo ok al decreto “milleproroghe” che dovrà poi essere trasformato in legge


terremoto Norcia

Il decreto legge denominato “milleproghe”, emanato il 30 dicembre 2016, non prevede nessuna specifica norma che riguardi il settore agricolo. Il decreto legge è ormai un provvedimento atteso come i cine-panettoni ed esce, infatti regolarmente a cavallo tra Natale e capodanno provvedendo a prorogare alcune scadenze di carattere legislativo che coincidono con la fine dell’anno.

Il “milleproroghe” del 2017, n. 244/2016, interviene su una cinquantina di proroghe che vanno dalla Pubblica amministrazione, alla giustizia, dalla sanità ai trasporti e all’ambiente più una serie di temi di carattere più propriamente economico senza uno specifico capitolo che riguardi l’agricoltura, ma ciò non esclude la possibilità, come spesso avviene, che in sede di conversione in legge entro il 2 marzo, non venga introdotta qualche norma riguardante specificamente il settore agricolo. Ciò potrebbe avvenire nel corso della discussione parlamentare alla Camera e al Senato per la conversione in legge così come avvenuto negli anni passati.

 

Mutui sospensi fino al 31 dicembre

Il decreto proroga al 31 dicembre 2017 il termine di sospensione dei pagamenti delle rate dei mutui e di altri finanziamenti nei Comuni colpiti dal sisma del 2016 in Abruzzo e nelle altre regioni confinanti. In particolare è prorogata di ulteriori 6 mesi, limitatamente ai soggetti danneggiati che dichiarino l’inagibilità del fabbricato, casa di abitazione, studio professionale o azienda, la sospensione temporanea dei termini di pagamento delle fatture di gas, elettricità, acqua, assicurazioni, telefonia, Rai.

 

Leggi l’articolo completo su Terra e Vita 2/2017 L’Edicola di Terra e Vita

 


Pubblica un commento