Frumento tenero ancora invariato; Duro, segnali di ripresa; Mais, occhi puntati sulla Francia; Cereali foraggeri e oleaginose

Prezzi nazionali e mondiali a confronto (dal 8 al 14 ottobre)

TV41_GranoTenero.jpg

Frumento tenero ancora invariato

Italia

Il mercato agli esordi del secondo trimestre di campagna sembra aver raggiunto il suo equilibrio. Le alternative estere comunitarie sono ben presenti e dai porti si offrono le origini extra EU27; tanto basta a consolidare il corso su livelli di prezzo che si confermano invariati sulle principali piazze Italiane.

 

Duro, segnali di ripresa

Italia

Qualche segnale di ripresa sulla piazza di Bologna, con un aumento di 23 €/t. Nulla è successo di particolarmente significativo, ma si respira una certa volontà della domanda di sostenere coi fatti le scelte di semina; anche i pastifici contribuiscono a fare pressione d’acquisto con la conseguente reazione di un mercato finora asfittico. Bologna e Milano sono più allineati sui prezzi anche se un’ulteriore affinamento è nell’aria. Continuano gli arrivi di merce extra Eu27, ma i dazi all’importazione rendono l’origine UsaCanada meno appetita rispetto a Spagna e Francia.

 

Mais, occhi puntati sulla Francia

Italia

L’offerta si blocca in attesa di vedere come evolverà il mercato e l’aumento di 23 €/t sulla piazza di Bologna ne è la logica conseguenza. Il futuro tuttavia resta incerto e dipendente da quanto succede in Francia ed Est Europa. La domanda trova alternative negli “economici” cereali a paglia, e simantiene limitate coperture a futuro.

 

Cereali foraggeri e oleaginose

Italia

Cereali foraggeri: si ravviva il corso del sorgo trainato al rialzo sulla piazza di Bologna dall’andamento delmais. Stabili l’orzo e ufficiosamente in ripresa di un 34 €/t il tenero foraggero.

Oleaginose: quotazioni deboli sotto l’influsso del cambio valutario e delle stime produttive mondiali sempre viste a livelli record per il 2009/10..

 

Il commento completo sui prezzi europei e mondiali su Terra e Vita.
Per abbonarsi: http://www.agricoltura24.com/agricoltura/p_1076.html


Pubblica un commento