Frumento tenero, un rialzo europeo; Duro favorito dai dazi; Mais in risalita su Bologna e Milano; Cereali foraggeri e oleaginose

Prezzi nazionali e mondiali a confronto (dal 15 al 21 ottobre)

TV42_GranoTenero.jpg

Frumento tenero, un rialzo europeo

Italia

Le piazze Italiane scontano il momento di incertezza dei mercati europei emondiali e rivedono le quotazioni al rialzo di 23 €/t in piena sintonia con le piazze europee. La domanda si fa più presente dopo aver preso coscienza che ilmercato ha ormai raggiunto da settimane livelli di minimo. Le alternative estere comunitarie si apprezzano dopo la conferma del raccolto di “spring basso proteico” in Usa e Canada.

 

Duro favorito dai dazi

Italia

Segnali di costante ripresa in parallelo con la permanenza dei dazi all’importazione. Le piazze Italiane ne beneficiano con rialzi costanti di 23 €/settimana che supportano il tentativo di non far ulteriormente ridurre le superfici di semina al CentroSud. La domanda di semola a “medio termine” torna solidalmente con l’aumento del prezzo del grano a sostenere un mercato altrimenti asfittico. Continuano gli arrivi di merce extra Eu27 eccessivamente penalizzati dai dazi, ma un ricorso a Bruxelles promosso dai molini e dai pastifici è in atto.

 

Mais in risalita su Bologna e Milano

Italia

A ridare corpo alle quotazioni la perdurante attesa dell’offerta pronta a recepire i segnali di nervosismo a livello mondiale, l’arrivo dell’inverno e le difficoltà logistiche (canali di navigazione “bassi”) nel Nord Europa. Incrementi di prezzo a Bologna (+5 €/t) eMilano che già aveva consolidato un +3€/t. Le stime a breve sono incerte per l’abbondante produzione europea e l’aumento dei prezzi dei cereali a paglia.

 

Cereali foraggeri e oleaginose

Italia

Cereali foraggeri: il ritrovato sostegno dei prezzi del grano e del mais ha avuto immediato riscontro sul comparto mangimistico e dei cereali foraggeri. Il sorgo ritrova “quota 120” e anche orzo (+23 €/t) e grano (+24 €/t) ne traggono vantaggio. Prime avvisaglie di coperture da parte dei mangimifici a ulteriore sostegno del corso.

Oleaginose: quotazioni in ripresa di un 10€/t sotto il confermato influsso del cambio valutario e di una situazionemondiale incerta per i ritardi colturali in Usa.

 

Il commento completo sui prezzi europei e mondiali su Terra e Vita.
Per abbonarsi: http://www.agricoltura24.com/agricoltura/p_1076.html


Pubblica un commento