Pomodoro, cala la produzione mondiale

Le stime al 12° Congresso mondiale del pomodoro di Santiago del Cile. Tiene l’area mediterranea


pomodoro

Le stime per la produzione mondiale di pomodoro sono al ribasso. In particolare il calo dovrebbe riguardare la California, che pur rimanendo il primo trasformatore, dovrebbe diminuire di oltre il 13%. L’area del Mediterraneo, invece, dovrebbe rimanere sostanzialmente stabile, mentre la Cina dovrebbe registrare una leggera diminuzione. È quanto emerso al 12° Congresso mondiale del pomodoro di Santiago del Cile. A rappresentare l’Italia, Costantino Vaia, direttore generale del Consorzio Casalasco del Pomodoro.  «Se verranno rispettate queste previsioni – ha commentato Vaia –  dovremmo avere una situazione di sostanziale equilibrio tra consumi e produzione».


Pubblica un commento