Piccolo Agricoltore, obbligo di domanda annuale di conferma

1 – piccoli agricoltori


domanda

Domanda

Sono un vecchio agricoltore ormai da anni in pensione. Ho conservato il possesso di un piccolo appezzamento di terreno (1,5 ha) per il quale ogni anno percepivo poco più di 300 . Rientrando nel regime di Piccolo agricoltore, la domanda, se ho ben capito, viene inoltrata d’ufficio e in automatico, all’organismo pagatore (Agea). Ma da chi? Dal Caa al quale mi sono rivolto o devo farlo io personalmente? Il protocollo Agea n° UMU.2015.1560 del 7/10/2015 riporta l’art. 61 del Reg. Ue 1307/2014 nel quale si precisa che la domanda andava presentata entro il 15/10/2015 (mi sembra strano, se il protocollo è del 7/10/2015).

Vorrei, cortesemente, conoscere con esattezza, la procedura da seguire, poiché, recatomi presso l’ufficio Caa di appartenenza, ho ricevuto spiegazioni poco chiare, mi hanno detto che dovrò seguire la stessa prassi degli altri anni, pagando naturalmente.

 

Risposta

Il lettore deve presentare annualmente una domanda all’Organismo pagatore, benché aderisca al regime dei Piccoli agricoltori.

Il regime per i piccoli agricoltori prevede un pagamento annuale forfettario che sostituisce tutti i pagamenti diretti (pagamento di base, pagamento per l’inverdimento, pagamento per i giovani agricoltori, sostegno accoppiato), per un importo massimo di 1.250 €.

L’accesso al regime dei Piccoli agricoltori poteva essere esercitato esclusivamente entro il 15 ottobre 2015.

Per stimolare l’accesso al regime dei piccoli agricoltori, Agea aveva stabilito l’iscrizione automatica al regime dei Piccoli agricoltori, per tutti gli agricoltori che nel 2015 avevano presentato una domanda unica con un importo complessivo richiesto fino a 1.250 € (Circ. Agea n. ACIU.2015.444 del 6/10/2015). La Circolare Agea aveva fissato la possibilità di revoca dall’adesione automatica, da esercitare entro il 15 ottobre 2015. Allora, cosa fare oggi? L’agricoltore ha due scelte:

–   domanda di conferma;

–   domanda di recesso.

Agea ha indicato che tali domande devono essere presentate entro il 15 maggio 2016, lasciando la libertà agli Organismi pagatori di fissare date anticipate.

Agea ha fissato la scadenza per le domande dei Piccoli agricoltori al 29 febbraio 2016. Gli altri Organismi pagatori regionali hanno fissato scadenze diverse.

L’agricoltore, che intende confermare l’adesione, deve presentare annualmente una domanda in forma semplificata di conferma dell’adesione al regime.

Qualora l’agricoltore non presenti la domanda di conferma, non riceve il pagamento dell’importo all’agricoltore per la campagna in questione.

Quindi, il lettore deve necessariamente presentare una domanda di conferma, che deve essere presentata in forma telematica, attraverso due modalità:

–   direttamente sul sito www.agea.gov.it, con firma digitale;

–   sul portale www.sian.it, avendo conferito mandato a un Caa.

La domanda può essere sottoscritta in forma cartacea o con firma elettronica.

 

 


Pubblica un commento