Pesche piatte boom

Balzo spagnolo, Francia giù


pesche

Nel 2015 le fioriture di pesche e nettarine si sono svolte in condizioni meteorologiche difficili con un ritardo di circa 10 giorni rispetto allo scorso anno; ma l’andamento climatico di maggio e giugno potrebbe cambiare ancora la situazione.
Le stime Europech, rispetto al 2014, prevedono una raccolto europeo tutto sommato stabile (+1%) e attorno a 3,7 milioni di t complessive per pesche, percoche e nettarine, ma con situazioni diversificate: + 3% per le pesche, +12% per le pesche piatte in Spagna e -1% per le nettarine; storia a parte per le percoche che fanno registrare un + 2% arrivando a 769.167 t.

grecia

La Grecia fra 2014 e 2015 aumenta dell’1% che diventa però +15% rispetto la media 2009-2013. L’area di produzione maggiore è la Macedonia con 309.800 t (di cui 230.500 di pesche).

spagna

Raccolto in aumento del 3% in Spagna che registra anche un +12% per le pesche piatte. La regione con il record di produzione è la Catalogna con 404.460 t.

Italia

Per l’Italia raccolto pressoché invariato sul 2014 e inferiore dell’11% rispetto al 2009-2013.
In prima posizione il Mezzogiorno con 678.217 t, segue l’Emilia Romagna con 333.787 t.

Francia

Produzione in calo del 4% in Francia e del -25% rispetto alla media 2009-2013.
La regione che detiene il primato produttivo con 96.970 t  è Languedoc-Roussillon.

Europa paesi

Europa tipologie


Pubblica un commento