Parlamento Ue, no a troppo zucchero nei baby alimenti

Bloccata la proposta della Commissione di regolamentare al rialzo la produzione di tali alimenti con elevato quantitativo di zucchero


alimenti

Troppo zucchero negli alimenti per i lattanti e bambini della prima infanzia e il Parlamento europeo blocca la proposta della Commissione di regolamentare al rialzo la produzione di tali alimenti con elevato quantitativo di zucchero.

Nel corso della riunione dell’Assemblea plenaria del Parlamento europeo, del 20 gennaio scorso, i deputati hanno approvato una risoluzione con la quale invitano la Commissione a formulare una nuova proposta di regolamentazione tenendo conto del parere dell’Organizzazione mondiale della Sanità che ha lanciato un allarme ufficiale sui pericoli per lo sviluppo dei bambini connessi all’utilizzo di alimenti contenenti troppo zucchero

In particolare il Parlamento europeo ha posto un veto sul progetto di norme comunitarie proposto dalla Commissione, che permetterebbero agli alimenti per i bambini di contenere fino a tre volte più zucchero di quanto raccomandato dall’Oms, poiché tali alimenti non sono in grado di proteggere i lattanti e i bambini dall’obesità. I deputati chiedono quindi la riduzione del limite di tenore di zucchero nell’Ue.

L’Oms raccomanda infatti di limitare l’assunzione di zuccheri a meno del 10% del consumo totale di energia. Secondo la proposta della Commissione europea, tuttavia, gli zuccheri potrebbero continuare a rappresentare fino il 30% dell’apporto calorico degli alimenti per bambini.


Pubblica un commento