Parigi, 35 Saloni agroalimentari

Presentate a Milano le ultime novità


agroalimentare

Tappa milanese per la presentazione dei Saloni Francesi dedicati all’agricoltura e alla filiera agroalimentare (oltre 35).

A partire da Natexpo, che andrà in scena dal 18 al 20 ottobre a Parigi, con le ultime tendenze del comparto biologico, degli integratori alimentari, della cosmetica bio e degli ecoprodotti. Alla manifestazione partecipano 600 espositori e sono attesi 12mila visitatori. Il settore in Francia, come ha sottolineato Patricia Berthomier-Massip, organizzatrice della manifestazione, sta crescendo e ha raggiunto 1 milione e 250 mila ettari coltivati nel 2014, il 10% in più rispetto al 2013. Oggi è bio il 4,6% del territorio agricolo francese.

È al debutto, intanto, un nuovo brand del Sial, la grande vetrina internazionale dell’agroalimentare che riunisce 9 appuntamenti annuali e biennali (Canada, Cina, Asia, Parigi, Interfood e Middle East). Al giro di boa dei 50 anni il network si presenta anche con un nuovo slogan, “Inspire Food Business”, ispirare l’alimentazione, che, ha spiegato Valérie Lobry, direttore generale della divisione agricoltura e alimentare di Comexposium, incarna perfettamente l’obiettivo, sottolineare la diversità dell’offerta proposta a oltre 300mila operatori del settore provenienti da circa 200 paesi.

Il nuovo slogan verrà testato per la prima volta all’edizione 2016 di Sial Parigi, in programma dal 16 al 20 ottobre.

Infine il Sima, che da quest’anno si fa in tre affacciandosi su nuovi mercati internazionali. Dopo il debutto in Tailandia con il Sima Asean di Bangkok (8-10 settembre 2016) – ha annunciato Martine Degremont, direttrice di Sima – il Sima farà tappa in Algeria con il Sima-Sipsa di Algeri dal 4 al 7 ottobre 2016. Nel 2017 i riflettori saranno invece puntati sull’edizione parigina che ha cadenza biennale e si svolgerà dal 26 febbraio al 2 marzo presso il quartiere espositivo di Paris-Nord Villepinte.

Leggi l’articolo completo su Terra e Vita 41/2015 L’Edicola di Terra e Vita


Pubblica un commento