Mercati cereali a rischio speculazione

Il punto di Serra: all’avvio della campagna grano i prossimi 7-14 giorni saranno decisivi


future

Il clima avverso in molte aree farà cambiare i mercati? e quando?

Da anni si è detto che i mercati potrebbero cambiare e mettersi al rialzo se e quando qualcosa di eccezionale si verificasse. L’ultimo El Niño è passato senza portare conseguenze, ma oggi molteplici situazioni negative stanno creando, nella mente di operatori e utilizzatori finali più preoccupazione de El Niño. Le reali conseguenze di quando accade in Usa, Canada, Francia, Russia … Cina lo sapremo solo durante le prossime settimane, ma l’effetto “speculativo” sembra essersi già innescato. I mercati sono cambiati, è vero, ma sono ancora incerti se consolidare o meno questi dubbi e preoccupazioni. In poche parole chi deve difendere i propri raccolti ha preso posizione sulle borse a termine, ma solo l’entrata degli speculatori potrà dare magnitudo ad un trend di prezzi che (stante l’attuale livello ai minimi degli ultimi anni) li vede in salita ma pur sempre a livelli bassi. Come detto in alcune aree “siccitose” del nord America i prossimi 7-14 giorni saranno decisivi, come per regioni dell’Ue o del comprensorio Mar Nero. Difficile dire se e quando si assisterà ad una vera inversione .. ad oggi si vedono le prime avvisaglie e, come quando si cominciano a sentire i tuoni, il temporale potrebbe essere dietro l’angolo.


Pubblica un commento