L’Italia si “dimentica” il dpr per avviare la lotta biologica

Da oltre un anno è dimenticato in Stato-Regioni il decreto del Presidente della Repubblica, predisposto dal ministero dell’Ambiente


mosca

La ricerca pubblica italiana «ha trovato gli antagonisti naturali per salvare diverse produzioni tipiche ma non può immettere in natura queste specie perché da oltre un anno è dimenticato in Stato-Regioni il decreto del Presidente della Repubblica, predisposto dal ministero dell’Ambiente, per la lotta biologica. L’Italia è l’unico Paese al mondo con questo vuoto normativo che non consente l’immissione in natura di questi antagonisti naturali alle specie aliene che stanno falcidiando tante produzioni agricole simbolo del made in Italy». Lo sottolinea il ricercatore Pio Federico Roversi, entomologo del Centro di ricerca Difesa e certificazione del Crea. «È sconfortante – aggiunge Roversi – aver trovato soluzioni di lotta biologica e non avere la possibilità di utilizzarle».


Pubblica un commento