La disoccupazione per co.co.co e co.co.pro

Passano da una a tre le mensilità minime di contribuzione


disoccupazione

L’Inps con la circolare n.74 del 5 maggio scorso ha fornito indicazioni operative per richiedere la DIS-COLL, ovvero l’indennità di disoccupazione per i collaboratori coordinati e continuativi, anche a progetto, così come disciplinata dall’art. 1 comma 310 della L.208/2015 (legge di Stabilità 2016).

È bene precisare che la possibilità di richiedere la disoccupazione mensile (DS-COLL), per i lavoratori a progetto che hanno perso in modo involontario la propria occupazione, era stata introdotta in via sperimentale per l’anno 2015 dal Dlgs. n.22/2015.

I co.co.co., anche a progetto, per richiedere l’indennità di disoccupazione devono:

–   risultare iscritti in via esclusiva alla gestione separata dell’Inps;

–   non essere pensionati;

–   non risultare titolari di p. Iva.

Per verificare l’iscrizione in via esclusiva alla gestione separata Inps, lo stesso istituto invita a verificare l’aliquota contributiva applicata per effettuare il calcolo contributivo per il 2016: 31,72% per chi è iscritto in via esclusiva alla gestione separata dell’Inps; 24% per i soggetti iscritti alla gestione separata e titolari di pensione oppure assicurati presso altre forme pensionistiche obbligatorie……

 

Leggi l’articolo completo su Terra e Vita 20/2016 L’Edicola di Terra e Vita


Pubblica un commento