La concia di alta qualità amplia la finestra di semina

Più flessibilità nell’epoca e dose di semina e rese di frumento più elevate


semina

L’attuale congiuntura economica ha portato i prezzi del frumento ai livelli di 15 anni fa. Diventa così difficile per i produttori coprire i costi colturali: una situazione che spinge a massimizzare l’efficienza delle scelte agronomiche, in particolare data e densità di semina devono essere valutate attentamente in funzione della varietà prescelta, in modo da garantire il miglior risultato possibile sia sotto il profilo agronomico sia economico.

Il quadro normativo delle misure agro-ambientali obbliga poi i produttori ad una costante riduzione di input. In questa situazione, i trattamenti al seme sono soluzioni ecosostenibili ma al contempo efficaci e con elevata potenzialità. Infatti il trattamento industriale del seme con prodotti di alta qualità è in grado di potenziare e aiutare la coltura anche con bassissimi dosaggi di principi attivi. Per questo i principali attori della difesa e della nutrizione, in partnership con il settore sementiero, hanno investito sul trattamento al seme. Attualmente sul mercato sono disponibili soluzioni potenzialmente molto più efficaci di quelle tradizionali, in grado di aprire delle porte che per motivi legati a diverse avversità sembravano ormai chiuse.

Ci si riferisce  in particolare alla possibilità di effettuare semine precoci con un quantitativo ridotto di seme “protetto” da attacchi di virosi e da una vasta serie di patogeni fungini.

Leggi l’articolo completo su Terra e Vita 31-32/2016 L’Edicola di Terra e Vita


Pubblica un commento