ILSA: Ad ogni latitudine e per ogni stress, dalle piante per le piante

21 nuovi biostimolanti da Ilsa


biostimolanti

Sono 21 i nuovi biostimolanti Ilsa per le colture, ad azione specifica per particolari situazioni di stress e necessità delle piante, che faranno il loro debutto nel mercato italiano e internazionale a partire da gennaio 2016. Derivano prevalentemente da fonti vegetali, rientrano nel programma di sviluppo aziendale Viridem, e sono già stati inseriti nell’ elenco dei fertilizzanti gestito dal Ministero dell’Agricoltura italiano.

Expo 2015 di Milano ha puntato il dito su temi quali l’aumento della popolazione e la conseguente necessità di aumentare le produzioni agricole preservando l’ambiente ed evitando di esaurire le risorse naturali. Come arrivare ad una maggiore produzione agricola, a parità di terreni coltivati e in modo sostenibile, è stato per oltre un ventennio  il focus della ricerca di Ilsa, azienda italiana che dal 1956 produce fertilizzanti e prodotti speciali per tutte le colture.

L’attività degli ultimi dieci anni, svolta in collaborazione con il mondo accademico e della ricerca applicata, ha permesso ad Ilsa di sviluppare una gamma di prodotti ad azione specifica, efficaci nelle diverse situazioni di stress delle piante, in grado di migliorare la qualità delle produzioni agricole e capaci di aumentare le rese.

Tra i nuovi biostimolanti troviamo Forma, che agisce prevalentemente sul calibro, Denalos studiato per aumentare la tolleranza alla salinità, Rodder che favorisce la radicazione e lo sviluppo della biomassa vegetale, Vivida in grado di migliorare la fotosintesi e tanti altri prodotti ad azione specifica che rientrano nel programma di sviluppo denominato Viridem dell’azienda. Sono da somministrare per via radicale o fogliare a dosaggi molto limitati. Tutto ciò si è realizzato attraverso lo studio dei sistemi di autodifesa delle piante e selezionando le fonti vegetali più adatte da cui estrarre metaboliti con metodi di cui Ilsa detiene un know-how esclusivo.
Ilsa, utilizzando tecnologie a basso impatto ambientale  mai usate prima congiuntamente nel settore agricolo quali l’idrolisi enzimatica o la tecnica estrattiva della CO2 supercritica “a freddo”, è capace di minimizzare la degradazione termica dei composti vegetali, mantenendo così inalterate le qualità delle sostanze estratte e destinate al benessere delle colture.

Ilsa S.p.A. in breve
Dal 1956 Ilsa produce e vende concimi organici e organo minerali, solidi e liquidi, biostimolanti e prodotti ad azione specifica. Dispone di una gamma completa di prodotti suddivisa su più linee, sia per l’agricoltura convenzionale che biologica. La sua missione è quella di soddisfare al meglio le esigenze di un’agricoltura sempre più specializzata e sempre più attenta alle problematiche ambientali, formulando prodotti innovativi di grande qualità ed efficacia, privilegiando materie prime naturali di pregio.


Pubblica un commento