Il greening vale il 50,12% del pagamento di base

Il pagamento medio giovani agricoltori fissato a 57 €/ha


greening

Con la Circolare n. 2506 del 16 maggio 2016, Agea ha emanato le ultime disposizioni normative per la presentazione della Domanda Unica 2016.

In primo luogo, la Circolare ridefinisce l’agenda delle scadenze della Domanda Unica 2016 (vedi box), dopo la proroga concessa dalla Commissione europea dal 15 maggio 2016 al 15 giugno 2016 (regolamento di esecuzione UE 2016/761 del 13 maggio 2016).

In secondo luogo, la Circolare apporta alcuni importanti chiarimenti sull’applicazione della Pac: importo del greening, alimentazione della riserva nazionale, titoli non utilizzati.

 

L’importo del greening

Con riferimento alla campagna 2015, il valore definitivo dell’importo individuale per il greening (pagamento delle pratiche agricole benefiche per il clima e l’ambiente), calcolato come percentuale del valore dei titoli attivati dall’agricoltore, è fissato in 0,5012.

Tale importo è stato ottenuto dividendo il massimale stabilito per il 2015 per il greening (€ 1.170.611.700) per il valore totale di tutti i titoli attribuiti nel 2015 (€ 2.335.241.324).

Detta percentuale rimane valida anche per le campagne successive.

In altre parole, per ottenere l’importo del greening, l’agricoltore deve moltiplicare il valore dei titoli per il coefficiente 0,5012.

 

Il valore medio dei pagamenti

Acquisito il coefficiente di 0,5012 per il calcolo del pagamento greening, è possibile quantificare il valore medio di tutti i pagamenti. Ad esempio un agricoltore che possiede un titolo di valore medio, pari a quelli della riserva nazionale (228,76 euro/ha), riceve un pagamento greening di 114,34 euro/ha. Se è giovane agricoltore, aggiunge anche….

 

Leggi l’articolo completo su Terra e Vita 21/2016 L’Edicola di Terra e Vita


Pubblica un commento