Gestione separata – Il Governo ci ripensa


giovani

Con recente provvedimento (art. 10 bis del Dl. n. 142/2014 (conv. in L. 27 febbraio 2015, n. 11) il Governo ha modificato le aliquote previdenziali per i lavoratori autonomi titolari di p. Iva iscritti in via esclusiva alla Gestione separata (art. 2, co. 26, L. n. 335/95).

Con circolare n. 58 dell’11 marzo l’Inps ha precisato conseguentemente il nuovo quadro contributivo. Il decreto milleproroghe ha ridefinito per i lavoratori autonomi titolari di p. Iva iscritti alla Gestione separata Inps, la contribuzione Inps come segue:

–   la contribuzione per l’anno 2015 (prevista in precedenza al 3%) è mantenuta nella stessa percentuale del 2014: 27%;

–   definito un nuovo graduale aumento: l’aliquota sarà pari al 28% (anziché il 31%) nel 2016 e al 29% (anziché il 32%) nel 2017.

La circolare Inps ridefinisce quindi le tavole contributive come indicato nelle tabelle.

Tabella 1

TABELLA 2TABELLA 3


Pubblica un commento