Forlener arriva in Brianza

Dal 12 al 14 maggio a Erba (Co) il 9° salone dell’energia dal legno


Forlener

Dal 2001 Forlener è la manifestazione nazionale che valorizza e mette in mostra prodotti, servizi e tecnologie secondo una logica di filiera: gestione forestale, prima lavorazione del legno a fini energetici, riscaldamento domestico e produzione di energia termica ed elettrica in cogenerazione.

Dopo le otto edizioni biennali tenutesi in Piemonte, Forlener 2017, nel suo percorso di crescita, ha scelto come location il territorio della Brianza, più baricentrico rispetto all’arco alpino e particolarmente vocato per le economie del legno, e si terrà quest’anno a Erba (Co), presso Lario Fiere, dal 12 al 14 maggio prossimi.

A Forlener le aziende hanno la possibilità di presentarsi e interagire con i potenziali clienti mettendo in funzione in piena efficienza e sicurezza i propri macchinari e attrezzature o gli impianti termici a biomassa.

Com’è nella logica organizzativa di Forlener, anche per questa nuova location lombarda è stato strutturato un autorevole partenariato tra enti locali e associazioni di categoria che hanno accolto il progetto fieristico come una straordinaria opportunità di comunicazione e confronto.

Ricco il programma di eventi della manifestazione che tutti i giorni prevede proposte informative e formative molto variegate e di interesse per tutti gli utenti, dagli “addetti ai lavori” del settore forestale e delle filiere del legno, al “grande pubblico” interessato al riscaldamento domestico e più in generale ai temi della valorizzazione del legno.

Per il settore filiera legno – edilizia, segnaliamo le iniziative di due grandi protagonisti in Italia della “carpenteria fai – da – te” e della valorizzazione del legno locale: Boratt alias Carlo Petrolo e Fattoria del Legno (Andrea Zenari). Il primo organizza per Forlener un grande raduno di segherie mobili e artigiani che operano per tutti i tre giorni di Fiera realizzando una vera struttura in legno usando piante che vengono segate a lavorate direttamente sul posto. I nuovi “segantini ambulanti” usano moderne attrezzature ed equipaggiamenti tutti completamente trasportabili mentre le piante provengono dai boschi dietro casa. Lo scopo è quello di testimoniare che è possibile tornare a dar valore al legname dei boschi.

Andrea Zenari propone invece i suoi corsi di autocostruzione di case in legno secondo le principali tecniche di lavorazione dei tronchi.

Una straordinaria occasione per tutti gli appassionati del legno e per i curiosi che vogliono avvicinarsi a questo mondo.

12 maggio: lo stato delle foreste

L’Ersaf, l’Ente strumentale di Regione Lombardia per l’agricoltura e le foreste propone in apertura della Fiera, la presentazione del recente Rapporto sullo stato delle foreste in Lombardia.

A seguire l’Ordine degli Agronomi e Forestali di Como – Lecco – Sondrio in collaborazione con Ipla società della Regione Piemonte, cura un confronto tra i vari attori sull’attuale situazione della filiera bosco-legno in Lombardia e nazionale anche alla luce dell’Accordo Interregionale sul prelievo legnoso.

Lo stesso ordine Aaff organizza degli incontri formativi tecnici di aggiornamento professionale dedicati al riconoscimento e classificazione del legname grezzo e del legname di pregio nelle piante in piedi che fanno da corollario alla 2a edizione dell’Esposizione e Vendita di Legnami di Pregio della Lombardia organizzata da Aribl (l’Ass. Reg. delle imprese boschive della Lombardia) e dal Conaibo (il Comitato Nazionale che riunisce le varie associazioni di imprese boschive italiane). Dopo la prima edizione dell’anno scorso che ha avuto ampio consenso e partecipazione di artigiani del legno, segherie e mondo del mobile di qualità, viene riproposta durante i tre giorni di Fiera e ospitata nelle aree esterne dimostrative.

Per quanto riguarda la caratterizzazione dei biocombustibili solidi si segnala il convegno organizzato dal Laboratorio Biomasse/Univ. Politecnica delle Marche dal titolo “Verso prodotti sostenibili e di qualità: cippato e pellet di legno, densificati da biomasse agro-forestali”. Tutte le novità normative sulla qualità dei biocombustibili e delle loro produzioni, con particolare attenzione alla sostenibilità dei processi produttivi.

Ceced Italia, (associazione di Confindustria che affilia diversi produttori di apparecchi termici e canne fumarie) assieme ad Assocosma (Associazione naz. costruttori stufe) presenta a Forlener il progetto di comunicazione “Riscaldiamoci con consapevolezza” che affronta gli aspetti legati alla corretta scelta dell’impianto termico, del biocombustibile e di come affidarsi ad installatori professionisti per riscaldare casa in modo economico ed attento all’ambiente. Attraverso questo progetto di comunicazione audiovisiva si vuole armonizzare il dialogo con istituzioni, installatori e consumatore finale, per fare della corretta informazione e fornire gli strumenti al fine di migliorare l’aria che respiriamo.

Fiper (Fed. italiana produttori en. rinnovabili) propone una visita guidata in esterno ad una centrale modello a cogenerazione, valorizzando il tema del controllo delle emissioni negli impianti di media e grande dimensione.

 

13 maggio: la gestione forestale

Per il settore selvicolturale, l’Ausf Italia (Ass. degli studenti universitari di Scienze forestali) organizza sabato mattina un convegno nazionale sul tema della gestione forestale sostenibile con

Legname

Corsi di formazione per operatori forestali nei tre giorni di fiera.

interventi di diversi esperti provenienti dal mondo associativo e della ricerca. Il tema, molto sentito, affronta in modo anche interlocutorio, le luci e le ombre delle utilizzazioni boschive, troppo spesso condizionate da speculazioni e distorsioni di mercato.

Sempre sabato, riprendono gli workshop a cura dell’ordine Aaff dedicati alla classificazione del legname di pregio nelle piante in piedi con un’uscita in esterno.

Per il settore termotecnico Assocosma presenta a Forlener una kachelofen (stufa in maiolica a giro di fumi) con la quale durante i periodi di accensione, attraverso un monitoraggio costante, sono stati raccolti dati sulle emissioni di polveri sottili, verificando concretamente che l’utilizzo di apparecchiature performanti e con una corretta procedura di costruzione, installazione e manutenzione, riduce drasticamente l’emissione di polveri sottili nocive e quindi, l’inquinamento.

Lo stand Assocosma sarà un punto d’ interesse per assistere alla dimostrazione della costruzione di una kachelofen  a cura dei Fumisti Assocosma, oltre che un punto d’incontro e informazione per tutti con lo sportello “L’esperto risponde” .

Inoltre Assocosma, sarà impegnata in diversi convegni, che tratteranno temi sia sulle emissioni in atmosfera, sia sulla stufa ad accumulo.

Sempre per il settore termotecnico l’Anfus (Ass. naz. fumisti e spazzacamini) presenta un denso programma di incontri ed eventi sia per gli operatori di settore sia per il pubblico di utenti finali. Presso il proprio stand informativo in padiglione, per tutti i tre giorni di manifestazione sono calendarizzati sia workshop tecnici per installatori e manutentori, sia momenti informativi e spunti di riflessione sui temi della corretta manutenzione degli impianti fumari, sulle buone pratiche per riscaldarsi in modo efficiente e sicuro, sulla scelta giusta del combustibile e su come accendere correttamente il focolare. Di grande supporto didattico, ma anche per “spettacolari” simulazioni di incendio, è predisposta in esterno una struttura di una falda in legno con canna fumaria.

A chi si rivolge

Forlener è l’appuntamento per:

  • imprese agricole e boschive;
  • arboricoltori, forestali e consulenti ambientali;
  • installatori termotecnici, progettisti e consulenti nel settore delle bioenergie;
  • artigiani del legno, segherie, carpentieri;
  • privato e hobbista del verde;
  • studenti, formatori e ricercatori

Per informazioni:
www.forlener.it
Infoline: 335.8018268


Pubblica un commento