Fissato allo 0,2% il tasso dal 1° gennaio 2016

È stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale – n. 291/2015, il Decreto 11/12/2015 del ministro dell’Economia


Inali

È stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale – n. 291/2015, il Decreto 11/12/2015 del ministro dell’Economia con il quale, a decorrere dal 1° gennaio 2016, è stato fissato allo 0,2% annuo il saggio degli interessi legali di cui all’art. 1284 del codice civile.

Si segnala sul punto la circolare Inps n. 205 del 22/12/2015 relativa ai riflessi sul calcolo delle somme aggiuntive per omesso o ritardato versamento dei contributi previdenziali e assistenziali e sul calcolo pensionistico e ciò sulla base dell’art. 116, comma 15, della L. n. 388/2000. La misura dello 0,2%, si applica ai contributi con scadenza di pagamento a partire dal 1° gennaio 2016. Per le esposizioni debitorie pendenti alla predetta data, tenuto conto delle variazioni della misura degli interessi legali intervenute nel tempo, il calcolo degli interessi dovuti verrà effettuato secondo i tassi vigenti alle rispettive decorrenze come in tabella sintetizzati. Per quanto attiene le prestazioni pensionistiche il saggio produce effetti con riferimeto alle somme poste in pagamento dall’Inps con decorrenza dal 1° gennaio 2016.


Pubblica un commento