Sto caricando la mappa ....

Date/Time
Date(s) - 21/09/2017 - 23/09/2017
All Day

Location
Padova Fiere Spa

Categories


Padova, torna Flormart

Si chiama Flormart Sistema 365 è ed una delle novità più significative dello storico salone internazionale dedicato al florovivaismo, all’architettura del paesaggio e alle infrastrutture verdi. Il cambio di passo nasce dalla valutazione che il modello fieristico, di incontro BtoB per 4 giorni, non possa essere esaustivo di un rapporto costruttivo con le aziende del settore ma rappresenti un momento di raccordo e di incontro di un percorso che si vuole proporre agli espositori aderenti al Flormart che si sviluppa durante tutto l’anno.

Il cambiamento è totale e non riguarda solo il Flormart, abbiamo cambiato completamente l’approccio al tema fieristico ed espositivo, pertanto anche le singole manifestazioni non potevano che subire la stessa sorte – commenta Luca Griggio, amministratore delegato di Geo Spa, società che ha recentemente assunto la gestione della fiera di Padova – quella che stiamo scrivendo in questi mesi è una storia di innovazione – e di passione – che parte da una semplice domanda: il modello di Fiera che oggi tutto il mondo propone è ancora attuale? Il progetto di rilancio che abbiamo messo in campo da quando lo scorso settembre abbiamo assunto la gestione della Fiera di Padova parte da una consapevolezza: proporre le fiere secondo il modello tradizionale è superato sia come modello di business che come modello espositivo. Quella che proponiamo è una sfida culturale e di approccio vera e propria e chi accetta la nostra sfida crede in una Fiera dove il momento espositivo è evento finale di un percorso che dura tutto l’anno. La Fiera come spazio aperto di ricerca e sperimentazione industriale – per le imprese e la città tutta – un hub dell’innovazione in cui le aziende possono trovare stimoli e contaminazioni, oltre a progetti simbolo capaci di diventare esperienze pilota da “trasferire” al territorio”.

Il progetto Sistema 365 è oggi composto da quattro ambiti differenti tutti accomunati dall’obiettivo di valorizzare il ruolo che il verde, e quindi le produzioni di filiera, ha rispetto alla nostra vita collettiva e individuale e di rafforzare la consapevolezza che una soluzione concretamente, rispetto ai grandi temi del futuro, come inquinamento e dissesto idrogeologico, passino proprio dall’utilizzo delle piante e del verde grazie alla progettazione del paesaggio, alla conservazione della biodiversità, alla valorizzazione e al recupero di spazi verdi all’interno degli ambiti urbani.

Il primo elemento progettuale è Giardino Italia, il parco della biodiversità e vetrina permanente per i distretti del florovivaismo, si colloca all’interno dell’ex quartiere fieristico di Padova ed è parte integrante del progetto di riqualificazione verde dell’area. L’idea è quella di rendere visibile e tangibile la grande varietà di produzione di piante italiana, rendendola fruibile, visitabile, aperta al pubblico e ulteriormente valorizzata in occasione delle varie manifestazioni espositive organizzate in fiera, di fatto uno strumento di promozione sempre attivo. Nasce dalla collaborazione di Flormart con l’Orto Botanico dell’Università di Padova, il più antico orto botanico al mondo e oggi patrimonio dell’Unesco e svilupperà progetti e temi legati al contributo innovativo sul tema del futuro sostenibile.

All’interno della piattaforma web di Flormart, le aziende e di distretti italiani che parteciperanno al Giardino Italia avranno un’area dedicata per dare visibilità e spazio ai loro prodotti e potranno dialogare costantemente con il mondo dell’innovazione, della progettazione e della distribuzione a livello internazionale.

Il secondo strumento è il Giardino Italia itinerante, ossia una sagoma dello stivale allestita con le piante che rappresentano la biodiversità italiana e, di fatto, la produzione delle aziende florovivaistiche, verrà esposta in occasione delle principali iniziative legate al verde, il Giardino Italia in tour moltiplica le opportunità e la conoscenza. Il primo appuntamento è “Vestire il Paesaggio” dall’11 al 17 giugno a Pistoia, il secondo è a Giarre, in occasione del Radicepura Garden Festival dal 21 aprile al 21 ottobre e di cui Flormart è partner. L’opportunità è quella di legare la propria azienda o distretto a tutti i canali di comunicazione che Flormart mette a disposizione, il sito web e i social media. Non solo esposizione ma anche creazione di contenuti, incontri e dibattiti rivolti anche alla popolazione che permettano di confermare il ruolo fondamentale che il verde ha nella vita di tutti noi.

Altro tassello del Flormart Sistema 365 sono i Green Matching che hanno l’obiettivo d creare all’interno di Flormart contatti business tra aziende florovivaistiche e i buyer italiani e internazionali. Il programma di incontri one-to-one di conferenze e workshop viene organizzato in collaborazione con ABE, Advanced Business Events, che grazie alla sua esperienza e presenza internazionale darà agli eventi un importante valore aggiunto, sono infatti previste anche missioni di business all’estero.

Ultimo ma non meno significativo elemento progettuale è il Green Press Tour, ossia un viaggio stampa per giornalisti esteri delle più importanti riviste internazionali di settore, che verranno accompagnati alla scoperta della biodiversità italiana visitando i distretti più significativi del florovivaismo italiano ma anche della scoperta delle eccellenze e della qualità dei prodotti Made in Italy. Le prime tappe ipotizzate a maggio, settembre e ottobre 2017, previsti circa 15 giornalisti per tappa.

Il Salone prevede 5 diverse aree espositive tematiche: vivaismo, architettura e progettazione sostenibile, Green Research Lab, Tecnologia e Floristry.

 L’area vivaismo accoglie tutti i produttori del settore e si pone come elemento catalizzatore e di aggregazione destinato a trasformarsi in crescita di mercato. A sottolineare l’importanza che Flormart rappresenta per il settore, è l’adesione di ANVE – Associazione Nazionale Vivaisti Esportatori, ch non solo ha confermato la propria partecipazione ma ha concordato l’occupazione di un intero padiglione autonomamente gestito. Quest’anno il Flormart dedica uno spazio alle Piante Officinali, parteciperanno allo sviluppo di quest’area, oltre che il Ministero dell’Agricoltura, anche le principali associazioni del settore e centri ricerca.

– Architettura e progettazione sostenibile pone invece l’accento sul tema delle riqualificazione e rigenerazione urbana. Una rigenerazione che trova nel verde un elemento chiave di cambiamento della città contemporanea.

– Green Research Lab è un’iniziativa dedicata all’innovazione con una proposta espositiva trasversale a tutta la filiera del florovivaismo. Lo spazio è dedicato alla presentazione di prodotti, processi, ricerche, sistemi di produzione innovativi, destinati a valorizzare i nuovi modelli e approcci nell’agricoltura del futuro

– Flormart non poteva non valorizzare, oltre alle attività prettamente agricole, anche quelle di carattere industriale, l’area Tecnologia è dedicata infatti ai produttori di materiale per la coltivazione: dalle industrie di prodotti intermedi come vasi, terricci, fattori chimici, alla meccanizzazione, i produttori di serre, impiantistica e macchinari …

– In un salone del verde non potevano mancare i fiori e Flormart dedica, nell’area Floristry, ampio spazio al settore dei fiori recisi, accessori per fioristi, decorazioni, vasi e contenitori. Non mancheranno anche le più interessanti e innovative tendenze floreali.

Tanti poi i progetti speciali, i premi e le iniziative di contenuto che si terranno al Formart dal 21 al 23 settembre come:

– la terza edizione del “Concorso Internazionale di Architettura del Paesaggio FLORMART GARDEN SHOW”, organizzato in partnership con Uniscape, European network of Universities for the Implementation of the European Landscape Convention, che sviluppa il tema del verde sostenibile e il legame tra architettura e paesaggio;

– Nova Green, il premio all’innovazione che seleziona le novità che avranno impatto significativo e duraturo nella filiera del verde e dei fiori per creare un fattore;

– Il forum internazionale del florovivaismo, il 21 settembre, organizzato in collaborazione con Ministero dell’agricoltura, ANVE e AIPH;

– GPP LAB che pone l’accento sulle nuove opportunità di business con le pubbliche amministrazioni per il mercato della filiera. Flormart GPP Lab si compone di due iniziative, FlorTraining che consiste in appuntamenti istituzionali e formativi con percorsi di approfondimento e aggiornamento tematico con esperti del settore e FlorMatch, speciale borsa B2B tra operatori selezionati;

– la nuova edizione del “Forum Internazionale ECOTECHGREEN”, promosso da Paysage, uno degli appuntamenti più importanti nel panorama internazionale dedicati alla presentazione delle best practices nelle applicazioni del verde nella gestione delle città contemporanee.

Per informazioni e approfondimenti in merito alla fiera e all’adesione progettuale:

Geo spa – 049 840451/516 – flormart@padovafiere.it

www.flormart.it


Pubblica un commento