Conserve Italia, bilancio col vento in poppa

Il presidente Gardini: «i risultati economici del Consorzio non saranno inferiori a quelli record dell’anno scorso»


conserve

«L’assemblea di bilancio di Conserve Italia si terrà verso la fine di ottobre. Nonostante questo possiamo già anticipare che il bilancio del consorzio di quest’anno non sarà inferiore a quello dell’anno scorso. E il bilancio dell’anno scorso è stato il miglior bilancio della nostra storia». Così il presidente di Conserve Italia Maurizio Gardini in occasione di un incontro con la stampa a San Lazzaro di Savena (Bo).

L’incontro ha presentato un libro, “Il bisogno e il sogno. Conserve Italia: una bella storia di cooperazione”, che racconta origini, crescita e sviluppo del consorzio bolognese, azienda leader in Europa nel settore agroalimentare, che quest’anno festeggia il suo quarantennale (1976-2016). E non è l’unica ricorrenza a cifra tonda celebrata dal consorzio: Gardini ha ricordato anche i 70 anni del marchio Yoga, rilevato da Conserve Italia nel 1994, con l’acquisizione della Massalombarda Colombani, e i 160 del marchio Cirio, simbolo del “made in Italy” nel mondo, acquisito nel 2004.


Pubblica un commento