Cereali. Prezzi nazionali e mondiali (20 – 26 maggio)

Frumento tenero. Frumento duro. Mais. Cereali foraggeri e oleaginose


prezzi

Frumento tenero   

Freccia_Rossa ITALIA

il lento avvicinamento al nuovo raccolto, un andamento climatico incerto e la pressione delle origini comunitarie ed estere, impongono debolezza alle quotazioni. I molini sono coperti a sufficienza per poter temporeggiare e la domanda langue soprattutto per i grani di forza mentre si registra ancora interesse per i quasi introvabili misti rossi nostrani. Di merce nazionale ne resta poca e sulle mercuriali le quotazioni sono basate su affari occasionali con volontà di traghettare gradualmente il mercato alla congiuntura. Prezzi: i grani di forza nostrani sui 189 €/t (-4) partenza; bianchi sui 171 €/t (-2) ed i misti rossi a 169-170 €/t (+1).

Frumento duro

prezzi

freccia_uguale ITALIA

l’evoluzione agro-climatica tra piogge e temperature pre-estive non preoccupa più di tanto la domanda che tuttavia si affretta ad acquisire i volumi di duro 2015 ancora disponibili; per il nuovo raccolto lo scenario è più incerto causa una maggiore tenuta dei prezzi in Europa ed un cambio euro/dollaro sfavorevole all’importazione extra-EU. L’offerta nazionale è disponibile a trattare il tipo fino 2016 medio-basso proteico, ma la domanda resta alla finestra e offre valori poco attraenti, in calo rispetto al pronto. In attesa del risultato dei primi tagli Siciliani, il tipo Fino quota al Nord 238 €/t, al Centro 234 €/t ed al Sud 240 €/t.

Mais

prezzi

Freccia_Verde ITALIA

a dispetto di uno scenario cerealicolo fiacco, da settimane il mais è trainato al rialzo dalla scarsa disponibilità di prodotto nazionale e da un contesto Comunitario che sul finale di campagna aiuta a sostenerne i prezzi. Il settore zootecnico e dell’amido restano all’acquisto, ma i detentori (stante il clima incerto) rallentano l’immissione del restante, con la conseguenza che sulle piazze del Nord il nazionale “generico” vale 188 €/t (+3) arrivo con l’estero a premio di 7-9 €/t (+5).

Cereali foraggeri e oleaginose

prezzi

Freccia_Verde ITALIA

Cereali Foraggieri: il clima fresco-piovoso ritarderà la trebbiatura al Nord e le quotazioni tendono al rialzo, nonostante il cedimento delle origini comunitarie ed estere. L’orzo è nominale sui 170 €/t arrivo come il tenero che lo raggiunge salendo di 1 €/t; il sorgo è trainato dal mais e fa segnare un +4 €/t per un prezzo partenza sui 169 €/t. I mangimisti confermano i cereali a paglia nelle miscele. Oleaginose: lo scenario mondiale della soia si rasserena ma l’onda lunga non passa ed il cambio €/$ dettano un aumento di 5 €/t con la soia nazionale che vale 389 €/t (+5) con l’estera che aumento pariteticamente e mantiene il premio a 6 €/t.

 

 

Il commento completo sui prezzi europei e mondiali su Terra e Vita 22/2016 L’Edicola di Terra e Vita


Pubblica un commento