Cereali. Prezzi nazionali e mondiali a confronto (dal 10 al 16 luglio)

Frumento tenero. Frumento duro. Mais. Cereali foraggeri e oleaginose


www.terraevita.it

Frumento tenero  

freccia_uguale ITALIA la speculazione climatica sul Centro Europa cala ed il mercato quota questa inversione di sentimento. L’offerta lentamente cede alle richieste ribassiste degli utilizzatori, a loro volta sotto pressione da simile atteggiamento della domanda di farine, e sulle piazze del Nord si consolidano cali di 2-3 €/t soprattutto per le classi 2 e 3; reggono i grani di forza in attesa delle prime notizie sui raccolti in Centro Europa. La rigidità dei grani misti al Nord sostiene la richiesta di origine estera per una sostanziale tenuta degli “spring” nonostante la flessione oltreoceano ed un euro sempre più debole (effetto Grecia). Le classi 2 e 3 valgono sui 202 e 193 euro/t; i grani forza restano a 230 €/t partenza con gli “spring” a 290 €/t arrivo molino.

Frumento duro

www.terraevita.it Freccia_Rossa ITALIA dopo il violento colpo di ariete per effetto combinato del clima in Canada e delle basse scorte Italia, il mercato  rimbalza al ribasso. Il raccolto 2015 è visto oltre i 4,2 mio/t e con buone specifiche merceologiche; proteina a macchia di leopardo. Il prodotto nostrano compete alla pari con le origini Europee, ma l’offerta ora preme e nonostante le coperture non eccezionali dei molini, le quotazioni regrediscono di un 10 €/t sia al Nord che al Centro per un prezzo del Fino reso Nord sui 335 €/t mentre al Sud vale sempre sui 350-355 euro/t partenza.

Mais

www.terraevita.it Freccia_Verde ITALIA il “weather market” dal Centro Europa si combina con la perdurante domanda sul prontissimo di granella di qualità sempre più difficile da trovare. Il mercato quota il nuovo raccolto (a 7,2 mio/t ?) che si preannuncia di buona qualità e con prezzi sui 195 €/t arrivo per lotti con caratteristiche alimentari umane e sui 170 €/t per il “feed”; il prodotto 2014 dal Nord-Ovest si scambia a valori “energetici” di 130 €/t. Il mercato trova sostegno che si evidenzia nel più 6-10 €/t dell’ultimo listino Ager Bologna; Milano consolida aumenti tra i 5 ed i 12 euro/t.

Cereali foraggeri e oleaginose

www.terraevita.it freccia_uguale ITALIA Cereali Foraggieri: occhi puntati al mais per stimare l’apertura del sorgo ancora non quotato. L’orzo ed i teneri incontrano maggiore offerta sul mercato e restano stabili con segnali di lieve cedimento che nella perdurante debolezza del settore zootecnico, li porta a valere rispettivamente 167 €/t arrivo (inv) e 193 €/t (-2) arrivo. Oleaginose: la speculazione sul prontissimo ed cambio euro/dollaro sostengono la soia che a livello mondale mantiene fondamentali di tranquillità: la nazionale quota un 378 €/t partenza con le alternative estere a premio di 6-7 €/t.   Il commento completo sui prezzi europei e mondiali su Terra e Vita 29-30/2015 L’Edicola di Terra e Vita


Pubblica un commento