Cereali. Prezzi nazionali (6 luglio)

Frumento tenero. Frumento duro. Mais. Cereali foraggeri e oleaginose


cereali

Freccia_Verde Frumento tenero

I progressi di raccolta confermano buone rese/ha e una qualità “media” della granella nella norma con punte di eccellenza. Sulle piazze si assiste a un riposizionamento delle quotazioni alla luce sia del raccolto Italia 2017 che dello scenario Europeo e Mondiale, con tendenza al rialzo per tutte le classi. I molini sono all’acquisto a mantenere un buon livello di scorte, con preferenza per le origini nazionali “certe” nelle specifiche. I grani di forza salgono di un 10 €/t per un prezzo arrivo sui 245 €/t; i misti rossi valgono sui 195 €/t (+5) arrivo; comunitari di forza a 240 €/t (+20) arrivo NQ e “spring” a 325 €/t (+30) arrivo.

 

cereali

freccia_uguale Frumento duro

La trebbiatura continua ed i responsi confermano le iniziali indicazioni su rese/ha e qualità. Dopo un’apertura al sensibile rialzo sulle piazze locali si registra un rallentamento in attesa che si definiscano meglio anche gli scenari Europa e (soprattutto) Canada. L’importazione a coprire il deficit Italiano sarà sia per correggere gli stock di riporto (bassi in proteina) che l’ammanco strutturale; non si escludono aggiustamenti dei prezzi sul breve termine rispetto agli odierni. Da Sud a Nord il tipo “Fino” con 13% di proteina sulla sost. secca vale un 230 €/t partenza con i mercantili a sconto di 10 €/t per classe merceologica (e sost. azotate).

 

cereali

Freccia_Verde Mais

Il clima al nord resta caldo e generalmente siccitoso con i campi in carenza idrica e manifestano la necessità di irrigazione nel delicato momento della fioritura. Sul mercato questa situazione e la perdurante siccità in Centro Europa preoccupano gli operatori che però trovano il settore zootecnico ben coperto. Gli adeguamenti di prezzo sono costanti, ma senza picchi anche per l’offerta estera sui porti sia “spot” che sul breve periodo. Sulle Borse del Nord il mais guadagna un 2-3 €/t su tutte le voci con il prodotto con caratteristiche a 192-194 €/t arrivo ed il “generico” a 190-191 €/t; il comunitario a 190-191 €/t e l’estero sui 200 €/t.

 

cereali

Freccia_Verde Cereali foraggeri e oleaginose

Cereali foraggeri: il panorama Italia si conferma positivo, con la tendenza rialzista degli orzi nostrani causa la buona qualità 2017 e le incertezze dal resto Europa; il prodotto “pesante” vale sui 158-160 €/t (+3) reso camion; il tenero a Milano quota 175 €/t arrivo mentre il sorgo bianco resta NQ. Oleaginose: la soia è influenzata dal clima in USA e quota a “yo-yo”. La nostrana a Milano vale 420 arrivo mentre l’estera sale di un 7-10 €/t a 370 €/t o 377 €/t se resa Nord-Est o Nord Ovest.


Pubblica un commento