Cereali, come conservare i prodotti stoccati

Newpharm mette a disposizioni prodotti biologici e convenzionali


cereali

La qualità e le proprietà nutritive dei cereali che raggiungono le nostre tavole sono frutto anche della corretta conservazione del prodotto in tutte le filiere di lavorazione e stoccaggio. Com’è possibile che molti cereali subiscano alterazioni e infestazioni nei magazzini tali da rendere vane le fatiche di un’intera stagione? È ben noto infatti che la cattiva conservazione dei cereali contribuisca alla proliferazione delle infestazioni che possono provocare una perdita fino al 20% della derrata.

Un’infestazione sostenuta dagli insetti delle derrate, compromette le condizioni igienico-sanitarie delle merci in magazzino, con successivo e deleterio innalzamento di temperatura e dell’umidità, che crea terreno fertile per funghi tossigeni e altri microrganismi. Per evitare questi spiacevoli fenomeni, ogni cereale stoccato può godere di tecnologie specifiche, già adeguate alla normativa vigente, per il trattamento preventivo contro i parassiti delle derrate. Di seguito vengono menzionati tre esempi.

La miscela tra Actellic® 5 e K-Obiol® ULV6, rappresenta la migliore soluzione per preservare a lungo grano, orzo, sorgo, miglio e avena. Grazie alla sinergia di diverse sostanze attive, con un solo intervento la miscela garantisce un ampio e letale spettro d’azione contro insetti ed acari per almeno 12 mesi.

Viceversa l’ottimale stoccaggio del risone e del mais, si ottiene con la miscela K-Obiol® e Pygrain®, quest’ultimo completamente biologico e a rapida azione iniziale. Entrambe le molecole sono acconsentite nella maggior parte dei Paesi dove hanno raccolto il parere positivo degli esperti.

La filiera cerealicola biologica infine, viene assecondata con la miscela tra Pygrain® e il Phytorob®, un solvente vegetale esterificato capace di massimizzare l’efficacia del piretro naturale e la residualità ascrivibile a quest’ultimo.

 

Per informazioni:

NEWPHARM

www.newpharm.it

www.protezionecereali.it


Pubblica un commento