Se il Caa sbaglia deve risarcire il danno

La responsabilità degli enti


www.terraevita.i

Domanda

Mi trovo in una situazione molto delicata causata dal mio Caa. Nella domanda unica 2015, con l’accesso alla Riserva nazionale, mi dovevano essere stati assegnati n° 78 titoli.

Ho scoperto da poco che i titoli realmente ammissibili al pagamento sono soltanto n° 28 quelli di proprietà; il restante numero di titoli (50 – fida pascolo usi civici, in cui ho rispettato il carico uba/ha) mi sono stati validati il 22 luglio 2015 quando invece il termine ultimo era il 10 luglio 2015. Quindi nell’anno 2015 mi pagheranno soltanto 28 titoli di circa € 10.000. 

Il restante € 21.000 non sono ammissibili al pagamento in quanto il fascicolo aziendale è stato validato dopo il termine ultimo del 10 luglio. Tutto ciò è stato causato dal mio Caa di appartenenza. Io avevo consegnato tutto a loro il giorno 26 maggio 2015, giorno del rilascio della fida pascolo del mio comune, ma protocollati il 14 maggio 2015. Ovviamente il Caa ha ammesso questo ritardo inammissibile, ma soltanto adesso che ho scoperto la mancata validazione.

Il mio Caa sostiene ancora che è tutto risolvibile è solo questione di tempo perchè sono migliaia le aziende rimaste fuori. 

Cosa posso fare? Non è possibile che io debba subire un simile danno economico causato dalla negligenza dell’istituto Caa.

 

Risposta

La situazione descritta è abbastanza anomala, visto che il lettore dichiara di aver rispettato le condizioni di ammissibilità dei seminativi e dei pascoli: disponibilità il 15 maggio 2015 e rispetto della densità zootecnica in Uba/ha.

Il lettore evidenzia che il Caa ha ritardato la presentazione della domanda, oltre il termine del 10 luglio 2015.

Se il Caa ha commesso un errore, deve risarcire il danno causato; quindi deve chiedere un risarcimento al Caa. Comunque, deve verificare esattamente le condizioni di ammissibilità:

–   la data ufficiale di concessione del  deve essere antecedente al 15 maggio 2015;

–   gli animali devono essere inviati effettivamente al pascolo, rispettando il coefficiente Uba/ha.

Se le condizioni di ammissibilità sono rispettate, la causa della mancata assegnazione dei titoli sono dovute esclusivamente al ritardo nella presentazione della domanda.

 


Pubblica un commento