Bovini allevati con disciplinare, sì al premio aggiuntivo Pac

Un chiarimento del Mipaaf in risposta a numerosi quesiti sull’argomento


bovini

Gli allevatori che aderiscono ai sistemi di etichettatura facoltativa della filiera della carne bovina devono osservare le norme previste dai rispettivi disciplinari se vogliono ottenere la maggiorazione del premio Pac destinato agli allevatori che aderiscono ad un sistema di qualità quale è quello dell’etichettatura facoltativa.

Il chiarimento è stato fatto dal Mipaaf in risposta a numerosi quesiti formulati su tale argomento e soprattutto da parte di coloro che sostenevano che l’aiuto integrativo spettasse per il solo fatto di aderire a un sistema di qualità indipendentemente dal rispetto di quanto previsto dal disciplinare.

A tale riguardo, la circolare ministeriale ha fatto presente che la norma prevede un premio aggiuntivo per quegli allevatori che, attraverso sistemi di etichettatura facoltativa, contribuiscono a favorire un valore aggiunto alle carni con informazioni legate alle tecniche di allevamento, alle razze e all’alimentazione. Detti requisiti specifici previsti dai relativi disciplinari devono essere rispettati in fase di allevamento ed essere oggetto di controlli specifici da parte di un organismo terzo.

Leggi l’articolo completo su Terra e Vita 1/2017 L’Edicola di Terra e Vita


Pubblica un commento