Biogas, sorgo e bietola valide alternative al mais

Le prove del Cib, in collaborazione con Beta, sulle colture primaverili per biogas


Campo Primaverili RE

Così come fatto per le colture vernine, il Cib (Consorzio italiano biogas e gassificazione) in collaborazione con Beta (Società di ricerca e sperimentazione in agricoltura), durante la campagna 2015 ha realizzato una serie di screening varietali sulle colture primaverili-estive per biogas/biometano (mais, sorgo e barbabietola) con l’obiettivo di valutarne caratteristiche quanti-qualitative della biomassa e potenzialità di utilizzo, nell’ottica di diversificazione colturale in funzione della zona di coltivazione e di ottimizzazione degli avvicendamenti.

La sperimentazione è stata ripetuta in tre diverse località (Reggio Emilia, Lodi e Verona) delle quali quella di Reggio Emilia è risultata la prova di riferimento. Per questo motivo saranno discussi nel dettaglio i risultati di quest’ultima prova mentre, l’analisi delle differenze fra le specie, viene realizzata sul dato medio delle località.

 

Mais e sorgo a confronto

In località S. Tomaso di Bagnolo in Piano (Re)  è stato eseguito uno screening varietale di 8 varietà di mais e 9 varietà di sorgo, seminate secondo uno schema sperimentale parcellare (blocco randomizzato con 4 repliche) e applicando le dosi di seme idonee ad ottenere l’investimento consigliato dalle case sementiere (tab. 1).

In considerazione delle buone caratteristiche del terreno (tab. 2) sono state eseguite delle operazioni classiche di preparazione del letto di semina così come ordinaria è stata la conduzione delle colture dalla semina, alla concimazione, all’irrigazione fino alla conclusione del ciclo.

Alla raccolta, eseguita con una trincia-falciatrice parcellare dotata di cella di carico per la determinazione della biomassa fresca, è stato prelevato un campione di biomassa per ogni parcella su cui sono state eseguite le analisi qualitative (metodologia NIR) e di sostanza secca (metodo gravimetrico – essicazione in stufa a 105 °C fino a peso costante). La stima della Bmp o potenziale metanigeno (Biochemical methane potential) è stata eseguita applicando la formula di Kaiser. Tutti i dati sperimentali ottenuti, infine, sono stati sottoposti ad analisi statistica della varianza anova.

 

Dal mais biomassa elevata

L’annata 2015 è stata caratterizzata da un andamento climatico particolarmente caldo e siccitoso nel periodo compreso da metà luglio a chiusura ciclo, che ha comportato un anticipo di maturazione di tutte le varietà. Dall’analisi della morfologia…..

1) Resp. Agronomia Cib – Consorzio Italiano Biogas
2Agronomo, componente del comitato tecnico-scientifico Cib.

 

 Leggi l’articolo completo su Terra e Vita 14/2016 L’Edicola di Terra e Vita


Pubblica un commento