Basilicata, nessuna turnazione dell’acqua per la siccità

La Regione si è mossa anche per la realizzazione di opere che già dai prossimi mesi potranno garantire una maggiore disponibilità idrica


Diga di Mignano (Piacenza)

Crisi idrica in Basilicata, dove, nonostante le difficoltà legate alla pressoché mancanza di piogge, la Regione conferma l’impegno di erogazione dell’acqua per il comparto agricolo. Di turnazioni nell’erogazione delle risorse, infatti, non ce ne sono, nemmeno per le colture. Parallelamente si stanno avviando opere che garantiranno nei prossimi mesi ulteriori risorse d’acqua. Basti pensare al progetto in via di approvazione relativo alla traversa del Sarmento, per creare dal prossimo inverno un collegamento con la diga di Montecotugno. Altri investimenti programmati riguardano la traversa del Sauro e il completamento della conturizzazione da parte del Consorzio di Bonifica.

Si è dato corso inoltre a un’interlocuzione con l’Enel per utilizzare parte dell’acqua del Cogliandrino, attualmente usata per produrre energia elettrica, anche per le esigenze del comparto agricolo.

Mentre continua il monitoraggio puntuale dello stato degli invasi, l’appello rivolto a tutti è ovviamente alla responsabilità collettiva e all’uso razionale della risorsa.


Pubblica un commento