Austep amplia le linee di business

Soluzioni “all-in-one”


Laboratorio Austep

Austep, dopo l’affermazione ventennale sul mercato italiano con lo sviluppo e la progettazione di impianti di depurazione e trattamento acque industriali, e nella realizzazione di impianti biogas, prosegue nel progetto di internazionalizzazione che in tempi rapidi ha confermato una presenza significativa. Ad esempio in Bulgaria, dove sono stati realizzati impianti biogas da pollina e da liquami – con una potenza da 1,8 – 2,0 MW – destinati alla produzione di energia elettrica; negli Stati Uniti dove è stato siglato un accordo con BlueSphere, azienda statunitense e partner di riferimento nel Nord America. Grazie alla partnership, è stato progettato un impianto biogas alimentato a FORSU nel Nord Carolina; impianto da 5,2MW con una previsione di trattamento di rifiuti pari a 117.932 t/anno e un altro in Rhode Island.

Ma la vera svolta è rappresentata oggi da un cambio pelle sostanziale, un posizionamento rinnovato che propone l’azienda come partner unico e come operatore globale, offrendo ai clienti anche soluzioni “all-in-one”.

Un’evoluzione naturale derivante dalla propensione per le attività di analisi e di ricerca, ma anche dalla grande attenzione rivolta anche ai mercati internazionali che si trasforma in un percorso strategico conducendo Austep ad attivare un programma di integrazione attraverso l’acquisizione di Pulifici, azienda operante nell’ambito della movimentazione delle biomasse e l’integrazione del marchio SPK Power Generation, con la competenza per il settore della cogenerazione.

Infine, ad inizio febbraio, era nata Symbios, la nuova rete di imprese classificatasi prima in graduatoria nel Bando Reti per Expo di Camera di Commercio di Milano, premiata per l’approccio tematico e innovativo volto allo sviluppo del territorio in vista di Expo.

Per maggiori informazioni:
AUSTEP
www.austep.com


Pubblica un commento