C’è attesa sul fronte latte per il Consiglio Ue del 14 marzo

A far scattare l’attesa è stato il commissario europeo all’Agricoltura, Phil Hogan. Nel frattempo la Commissione presenterà proposte da discutere


Consiglio

Occhi puntati sul prossimo Consiglio dei ministri europei dell’Agricoltura, in programma a Bruxelles il 14 marzo. A far scattare l’attesa è stato il commissario europeo all’Agricoltura, Phil Hogan, che nelle scorse settimane ha fissato, per quell’occasione, l’appuntamento con nuove proposte per i diversi comparti in crisi del settore primario continentale, a cominciare da produzione di latte e allevamento di suini.

La speranza è che la montagna delle aspettative non partorisca un topolino di azioni tampone. Perché, tutto sommato, in questo si è ridotto il “piano” da 500 milioni di euro «per gli allevatori» proposto dalla Commissione e varato dal Consiglio lo scorso settembre. Per capirlo bastano un paio di dati: nelle settimane precedenti la sola Francia aveva progettato interventi interni per 600 milioni; alla fine, il piano europeo è valso all’Italia 25 milioni, che il Mipaaf sta distribuendo agli allevatori in questi giorni e che corrispondono a circa un centesimo di euro al litro di latte prodotto al mese, per tre mesi. Una minima, fugace boccata d’ossigeno.

Al momento non si conoscono le intenzioni di Hogan e della Commissione. Quel che è noto è che sino ad ora, davanti a proteste e ripetute invocazioni di intervento di fronte alla crisi dei prezzi di diversi comparti, il Commissario ha sempre nicchiato, rispondendo che si trattava di normali oscillazioni congiunturali di mercato. Ma ora sembra che la sua percezione dei problemi sia cambiata: «Siamo tutti d’accordo nel dire che non siamo in una situazione ordinaria, è un momento particolarmente difficile per i produttori» ha dichiarato a margine dell’ultimo Consiglio agricolo.

E proprio in quell’occasione il Commissario ha anche richiesto ai ministri dell’agricoltura dei 28 paesi Ue idee e analisi con le quali – di concerto con la presidenza di turno olandese del Consiglio – la Commissione preparerà proposte da presentare al Consiglio agricolo del 14 marzo. Idee che mentre scriviamo stanno arrivando alla spicciolata a Bruxelles.

Leggi l’articolo completo su Terra e Vita 09/2016 L’Edicola di Terra e Vita


Pubblica un commento