Al via i progetti online per l’acquisto di macchine

Dal 10 novembre è attiva la procedura del bando Inail da 45 milioni di €


www.terraevita.it

Dal 10 novembre prossimo e fino alle ore 18.00 del 20 gennaio 2017 sarà possibile effettuare l’inserimento online dei progetti per l’acquisto di macchine agricole e trattori e partecipare così al bando Inail (Bando ISI – Agricoltura 2016). Il click day per l’accesso ai finanziamenti è invece previsto per il mese di gennaio 2017.

Come si ricorderà le imprese operanti nel settore agricolo hanno a disposizione 45 milioni di € per il 2016 (35 a decorrere dal 2017) e saranno finanziate per gli investimenti volti all’acquisto (o il noleggio con patto di acquisto) di trattori agricoli o forestali o di macchine agricole e forestali, innovative tese all’abbattimento delle emissioni inquinanti, la riduzione del rischio rumore, il miglioramento del rendimento e della sostenibilità globali delle aziende agricole.

Gli aiuti possono essere cumulati:

–   con altri aiuti di Stato riguardanti diversi costi ammissibili individuabili;

- con gli stessi costi ammissibili, in tutto o in parte coincidenti, unicamente se tale cumulo non comporta il superamento dell’intensità di aiuto pari al:

– 50% dell’importo di costi ammissibili, per i soggetti beneficiari dell’Asse 1;

– 40% dell’importo di costi ammissibili, per i soggetti beneficiari dell’Asse 2.

Gli aiuti non sono cumulabili con aiuti de minimis relativamente agli stessi costi ammissibili, se tale cumulo porta a un’intensità di aiuto superiore alle percentuali predette.

Nella sezione “accedi ai servizi online” del sito Inail, le imprese registrate avranno a disposizione un’applicazione per la compilazione della domanda, che consentirà di:

–   effettuare simulazioni relative al progetto da presentare;

–   verificare il raggiungimento della soglia di ammissibilità;

–   salvare la domanda inserita;

–   effettuare la registrazione della propria domanda attraverso l’apposita funzione presente in procedura tramite il tasto “invia”.

Ogni impresa potrà presentare una sola domanda e per uno solo dei due assi di finanziamento previsti.

 

Leggi l’articolo completo su Terra e Vita 43/2016 L’Edicola di Terra e Vita


Pubblica un commento