Al via le domande per il primo insediamento

Dalle ore 12 di domani, martedì 28 marzo, è possibile presentare le domande sul sito dell’Ismea


insediamento

Dalle ore 12 di domani, martedì 28 marzo, è possibile presentare le domande per aderire al bando 2017 di primo insediamento di giovani in agricoltura. Il bando, che mette a disposizione 65 milioni di euro, di cui 5 milioni destinati esclusivamente a coloro che avviano un’attività nel settore nei comuni interessati dal sisma nel 2016, è rivolto a chi ha un’età compresa tra i 18 e i 40 anni  e intende acquistare un’azienda agricola con mutui a tasso agevolato. Le domande potranno essere presentate sul sito www.ismea.it fino alle ore 12:00 del 12 maggio prossimo.

«Uno strumento in più – ha detto il ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina – per favorire il ricambio generazionale. Siamo il Paese europeo con il maggior numero di aziende agricole giovani con oltre 50mila imprese condotte da under 35 e il nostro obiettivo è portarle dal 5 all’8%. Lo facciamo con azioni concrete e utili. Dal 1 gennaio 2017, come previsto dalla legge di bilancio, per gli under 40 che aprono un’azienda agricola è già prevista l’esenzione totale per tre anni dal versamento dei contributi previdenziali e nei giorni scorsi abbiamo presentato la ‘Banca delle terre agricole’ che, per la prima volta in Italia, consente a chi cerca terreni pubblici in vendita da poter coltivare di accedere facilmente al database nazionale. Di questi, i primi 8mila ettari di terreni di proprietà di Ismea sono destinati con corsia preferenziale proprio ai giovani. Investire nella terra significa investire nel futuro. Molti ragazzi hanno raccolto questa sfida e noi vogliamo sostenerli per vincerla insieme».

 


Pubblica un commento