Agrilevante in rampa di lancio

Innovazione, tecnologia e internazionalità i punti chiave della prossima edizione dal 15 al 18 ottobre a Bari


agrilevante

Sempre più innovativa, tecnologica e internazionale. Così il presidente di FederUnacoma Massimo Goldoni, il presidente della Fiera del Levante di Bari Ugo Patroni Griffi e l’assessore regionale alle Risorse agroalimentari Leonardo Di Gioia hanno voluto caratterizzare la prossima edizione di Agrilevante, la rassegna biennale specializzata di macchine, impianti e tecnologie per la filiera agricola che FederUnacoma e l’ente fieristico organizzeranno nel capoluogo pugliese dal 15 al 18 ottobre.

«In pochi anni Agrilevante è diventato il principale evento dedicato alla meccanica agricola e alle tecnologie per le filiere agroindustriali dell’intera area mediterranea – ha dichiarato Goldoni – . La richiesta di spazi espositivi per macchine e attrezzature agricole, tecnologie per l’agricoltura e cura del verde è di circa 54mila metri quadrati, con un incremento del 10% rispetto al 2013, 310 le aziende partecipanti, anch’esse in crescita del 10%».

In un periodo di stagnazione del settore, con il dato sulle immatricolazioni dei trattori ancora negativo (vedi tab. 1), Agrilevante rappresenta un importante passo avanti per il mercato a livello nazionale ed europeo, ha sottolineato Patroni Griffi. «Questa manifestazione è una specializzata di rilievo sempre più internazionale, infatti richiama costruttori, buyer, operatori e produttori da tutto il bacino del Mediterraneo, con una forte presenza dell’area balcanica e del Maghreb. Ricordo che Unacoma è nel capitale della Fiera di Bologna, con la quale Fiera del Levante ha di recente stretto un rapporto di partnership fondamentale per la nostra crescita. Gli enti fieristici di Bari e Bologna hanno così formato una massa critica che costituisce una vera novità, un nuovo competitor sul mercato nazionale e internazionale, nell’interesse anche di Agrilevante».

Agrilevante costituisce per gli operatori professionali un momento imprescindibile per stabilire relazioni e conoscere dal vivo le innovazioni tecnologiche.

«Anche nell’era della comunicazione in rete e della realtà virtuale – ha affermato Di Gioia – la fiera mantiene un fascino ineguagliabile proprio per l’importanza che il fattore umano ha nelle relazioni d’affari. Agrilevante soddisfa le aspettative delle aziende che cercano metodi per diminuire i costi e migliorare la qualità. Il nostro obiettivo è inserire Agrilevante come elemento chiave nelle strategie di sviluppo dell’economia agricola della Regione».

 

Leggi l’articolo completo su Terra e Vita 38/2015 L’Edicola di Terra e Vita


Pubblica un commento