Agea verifica la qualifica di Agricoltore attivo

Come sbloccare il pagamento dei titoli. L’agricoltore non deve fare nulla ma in caso di anomalia sarà informato dal Caa


agricoltore

Domanda

Sono un giovane agricoltore, nel 2014 ho fatto domanda come affittuario con l’azienda di mio padre; nel 2015 ho continuato la domanda con p. Iva senza iscrizione Inps. Controllando sul portale Sian i tioli mi sono stati assegnati, con Anomalie aventi diritto – agricoltore non attivo alla data di presentazione della Domanda Unica 2015. Come togliere l’anomalia e avere il pagamento?

Risposta

La verifica della qualifica di “agricoltore attivo”, è eseguita, in via informatica da Agea, utilizzando i dati di competenza di altre pubbliche amministrazioni (Inps, agenzia delle Entrate, Sistema delle Camere di commercio o altre).

L’agricoltore non deve fare nulla, perché il compito della verifica di “agricoltore attivo” spetta ad Agea.

Dopo le verifiche di Agea, se rimane ancora l’anomalia di “agricoltore non attivo”, l’agricoltore verrà informato tramite il Caa.

A questo punto, l’agricoltore potrà presentare all’Organismo pagatore un’idonea documentazione attestante l’esistenza del requisito “agricoltore attivo”.

Queste procedure dovranno essere eseguite entro marzo 2016, visto che Agea deve assegnare i titoli definitivi entro il 1° aprile 2016.


Pubblica un commento