Agea verifica l’esistenza dei requisiti di agricoltore attivo

Cosa rimane da fare all’agricoltore


agricoltore

Domanda

Ho ricevuto contributi superiori a € 1.250. Non sono titolare di p. Iva. Cosa devo fare?

Risposta

Questo quesito sottende il problema dell’agricoltore attivo. Infatti fino a 1.250 € di pagamenti, percepiti l’anno precedente, l’agricoltore è automaticamente “attivo”.

Se l’anno precedente l’agricoltore ha percepito importi superiori a 1.250 € e l’azienda non si trova in zona montana o svantaggiata, l’agricoltore deve dimostrare il requisito di agricoltore attivo con:

–   iscrizione all’Inps, in qualità di coltivatore diretto o Iap o colono o mezzadro;

–   possesso di p. Iva attivata in campo agricolo prima del 1°/8/2014 e, dal 2016, anche la dichiarazione annuale dell’Iva.

Il lettore-agricoltore non è in possesso di p. Iva e si presume che non sia iscritto all’Inps.

Leggi la risposta completa di Angelo Frascarelli su Terra e Vita 14/2016 L’Edicola di Terra e Vita


Pubblica un commento